Australia in 4WD: un viaggio da veri esploratori

L’Outback è per tutti il simbolo dell’Australia: spazi infiniti che raccontano storie di avventurose esplorazioni. Se ne può trovare un po’ in ogni stato ed è possibile raggiungerlo dalla maggior parte delle principali città.

Canyon spettacolari, aspre catene montuose e distese sconfinate simboleggiano l’essenza più vera e incontaminata dell’Australia e viaggiare in 4WD, campeggiando sotto le stelle, è forse il modo più suggestivo per entrare in contatto davvero con il territorio. Nel Northern Territory si possono attraversare i deserti di Simpson e Tanami, i West MacDonnell Ranges o guidare lungo la Savannah Way per assaporare l’atmosfera unica dell’Outback.

C’è da visitare Alice Springs, una delle città australiane più note, punto di partenza per raggiungere Uluru e il Kata Tjuta National Park. E poi il Painted Desert, il Simpson Desert, Thermal Hot Springs, Lamberts Centre (il centro geografico dell’Australia), Kata Tjuta e Kings Canyon.

Heading Bush, il primo operatore che ha pensato di accompagnare i turisti a bordo di fuoristrada, propone tour originali e completi accompagnati da guide specializzate. Otto sono gli itinerari proposti della durata di 10 giorni con un massimo di 14 partecipanti e auto che possono essere affittate anche in self drive.

Sedersi intorno a un falò a osservare le stelle e cucinare sul fuoco renderanno l’esperienza australiana unica e indimenticabile, degna di un vero esploratore.

Info: Heading Bush

A cura di Federica Giuliani | Foto web