In Olanda per il Dickens Festival: un viaggio nella letteratura

Deventer si trova in Olanda sulla riva destra del fiume IJssel e ha un caratteristico centro storico circondato dai canali. La sua fama, però, è dovuta soprattutto al Dickens Festival, che si svolgerà il 14 e il 15 dicembre 2013.

Le vie del centro saranno animate dagli oltre 900 personaggi di cui Dickens ha raccontato nei suoi romanzi. Potrete passeggiare con il giovane Oliver Twist o con il perfido Scrooge e incontrando cantori di Natale e orfani. L’atmosfera del Natale all’epoca dell’Ottocento inglese invaderà ogni angolo, vetrina e bottega. Nella piazza principale ci sarà un mercato con circa 200 bancarelle dove poter assaggiare un punch accompagnato da castagne arrostite.

Charles Dickens visse in Inghilterra tra il 1812-1870 e rappresenta lo scrittore più influente del XIX secolo. I suoi romanzi dal sapore fiabesco hanno descritto soprattutto il mondo della sua infanzia. Il festival Dickens è l’occasione per vivere, tra le altre cose, l’epoca vittoriana: momento storico di grandi contrasti sociali. Molti dei personaggi narrati da Dickens sono orfani, venditori di castagne, spazzacamini, vagabondi e ubriaconi ma anche impiegati e camerieri.

Durante il festival i negozi rimarranno aperti anche sabato e domenica. All’evento partecipano ogni anno oltre 160.000 persone e, visto l’ingresso gratuito, preparatevi a fare un po’ di coda. L’attesa però, siatene certi, verrà ripagata.

A cura di Federica Giuliani | Foto web

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.