Mostre a Zurigo| I capolavori di Munch al Kunsthaus Zürich

Alta qualità della vita, atmosfere romantiche e splendidi paesaggi che la circondano: caratteristiche, queste, che fanno di Zurigo una delle città più affascinanti della Svizzera. E se a tutto ciò si aggiunge la presenza di oltre 50 musei e 100 gallerie, la magia è completa. Uno dei più importanti centri culturali è il Kunsthaus Zürich, famoso perché custodisce la più nota collezione di arte moderna della città e per essere sede sia di una mostra permanente che di numerose esposizioni temporanee: qui sono esposte interessanti sculture, tavole medievali, dipinti di epoca barocca italiana e olandese e lavori di artisti svizzeri del XIX e XX secolo, come Ferdinand Jodler, e contemporanei, tra i quali vi è Pipilotti Rist.

Altro valore aggiunto è la presenza della più grande raccolta di opere, al di fuori dei confini della Norvegia, del pittore Edvard Munch, il precursore della corrente dell’espressionismo. Per celebrarne il centocinquantesimo anniversario dalla nascita, il museo ha organizzato un evento davvero speciale che terminerà 12 gennaio 2014: per la prima volta, infatti, verrà mostrata al pubblico la rassegna di circa 150 opere della sua collezione privata, con capolavori su carta in grande formato che includono, tra gli altri, L’urlo, L’ansia, La Madonna e gli autoritratti.

Nella sala espositiva si ammirano anche i quadri acquistati dallo Zürcher Kunstgesellschaft a partire dagli anni ’20 e quelli ricevuti come donazioni e prestiti. Tra i soggetti rappresentati figurano importanti esponenti delle famiglie di commercianti delle città anseatiche e incantevoli paesaggi. Amore, passione, caducità, solitudine, dolore, morte: i suoi lavori sono intimamente legati alle esperienze e ai sentimenti umani. Vi è una straordinaria capacità di cogliere l’essenza di questi temi e una sublime maestria nel trasmetterli, tanto che nell’ammirarli si riesce a percepisce una profonda suggestione che produce un grande vortice di emozioni.

Cosa: Edvard Much 150 master prints

Dove: Kunsthaus Zürich – Heimplatz 1, Zurigo

Orari di apertura: mercoledì-giovedì-venerdì dalle 10:00 alle 20:00 | sabato-domenica-martedì dalle 10:00 alle 18:00 | Lunedì chiuso.

Biglietti: CHF 20/15- ridotto e gruppi a partire da 20 persone. Bambini e ragazzi fino ai 16 anni entrano gratis.

A disposizione dei visitatori, inclusa nel biglietto di ingresso, sarà fornita una preziosa audioguida. In alternativa si può partecipare a visite guidate gratuite il mercoledì alle 18:00, il giovedì alle 15:00, il venerdì alle 17:00 e la domenica alle 11:00. Il sabato alle 15:00 ci saranno tour dedicati a temi specifici legati alla collezione. Chi lo desidera può richiedere un tour guidato a pagamento in altri giorni e orari.

Come arrivare: da Milano, 6 treni al giorno raggiungono Zurigo in poco più di 4 ore.  Altrettanti compiono il tragitto inverso.

Link: Munch a Zurigo

Testo di Gabriele Laganà | Foto web

RIPRODUZIONE RISERVATA © LATITUDESLIFE.COM

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.