Rapporto qualità-prezzo: Praga capitale d’Europa




È Praga la migliore capitale europea da visitare, almeno per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo. Il dato emerge da una ricerca condotta dal portale internazionale di prenotazioni on line hotel.info, sulla base delle risposte fornite da oltre sei milioni di clienti: ai questionari post-soggiorno quasi 8 persone su 10 hanno risposto sottolineando che le spese d’albergo, oltre a essere più che abbordabili, comprendono servizi di qualità apprezzabile. La media delle risposte ai quesiti è impressionante, non c’è che dire. Al secondo posto si piazza Lisbona, terza piazza per Budapest.

Naturalmente la classifica comprende i tanti italiani che scelgono la capitale ceca per le loro vacanze di pochi giorni. Nonostante la crisi abbia portato a una significativa flessione dei viaggi all’estero, anche nel periodo tra Natale e Capodanno Praga è nella classifica delle prime dieci città più visitate dagli italiani. Amalio Guerra, presidente di Assoviaggi, spiega a Labitalia: “La maggior parte dei viaggiatori si è orientata su città europee, perché sono destinazioni che permettono di fare vacanze brevi, tra i 3 e 4 giorni, e quindi di contenere i costi“. Del resto, strutture ricettive a parte, basta consultare un sito di voli low cost, come ad esempio Ryanair, per scoprire che si trovano offerte davvero interessanti.

Tra Ponte Carlo e la città vecchia, dove batte il cuore di Praga.

Ma al di là del pur importante aspetto economico, il fascino di Praga è indiscutibile. È bella da vedere tutto l’anno. Anche d’inverno, quando spesso la temperatura scende sotto lo zero, sa conquistare i visitatori con la sua atmosfera magica. Ad esempio la zona tra Ponte Carlo e la città vecchia, Stare Mesto, è il fulcro intorno al quale ruota la città. Su questo vero e proprio capolavoro architettonico costruito sulla Moldava c’è vita a tutte le ore del giorno e della notte, con gli artisti di strada che la fanno da padrone. Idem nella città vecchia, dove nelle ore serali si animano i locali, pronti a offrire ottime pietanze e occasioni di divertimento. Ma sarebbe davvero riduttivo limitare a questo un soggiorno nella città boema. In realtà basta guardarsi intorno, in questo quartiere, per restare affascinati da Praga: i suoi palazzi – dai vari stili architettonici – sono veramente imponenti. Svettano, in particolare, le guglie gotiche della chiesa di Tyn. Ma è soprattutto l’orologio astronomico del Municipio a formare in continuazione capannelli di gente: ogni ora, infatti, un meccanismo mette in moto delle statuine che raffigurano i 12 Apostoli e dunque non si può fare a meno di immortalare la scena con videocamere e telefonini.

Il castello di Praga e la leggenda degli alchimisti

Dalla parte opposta di Ponte Carlo c’è invece il quartiere Mala Strana: catturano l’attenzione i suoi vicoli e le sue piazzette; non meno interessante la chiesa di San Nicola. Rivolgendo lo sguardo verso l’alto, invece, compare in tutta la sua maestosità il Castello di Praga, uno dei simboli della capitale della Repubblica Ceca. Al suo interno – solo per farsi un’idea della sua grandiosità – è possibile ammirare la Cattedrale di San Vito, in stile gotico. Da vedere anche la cripta (Cappella di San Venceslao). Restando nell’area del castello, merita una visita anche il Vicolo d’oro: prende il nome dagli alchimisti che anticamente qui erano impegnati nella ricerca della formula per trasformare i metalli in oro, o per tentare di produrre l’elisir di lunga vita; oggi ospita numerose botteghe artigiane.

Città moderna, divertimento e consigli utili

Una città ricca di storia come Praga offre naturalmente molto altro da vedere e da raccontare. ma chi ha pochi giorni a disposizione già limitandosi a seguire questo itinerario sarà molto impegnato.  Né va dimenticato che – sempre da Ponte Carlo – è possibile prenotare una mini crociera sulla Moldava: vi offrirà una prospettiva panoramica sulla città di forte suggestione. Tra le mete dei turisti c’è anche il ghetto ebraico di Praga o, ancora, la storica Piazza Venceslao (quartiere Nove Mesto), dove, tra l’altro, è possibile visitare il Museo nazionale. Per gli amanti dell’architettura moderna da non perdere la Casa danzante, da alcuni ribattezzata la casa di Ginger e Fred: è infatti formata da due palazzi che sembrano unirsi per un ballo.



Testo di Maria Antonietta Tortola  © RIPRODUZIONE RISERVATA  Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.