USA | Non fare l’indiano!



Informazioni utili

Informazioni: Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia, Via Vittorio Veneto, 119/A – 00187 Roma – t. (+39) 0646741 – Orari apertura : Dal lunedi al venerdi dalle 8.30 alle 12.30 salvo giorni festivi (per casi urgenti). Altrimenti, unicamente su appuntamento. Sito dell’Ambasciata Americana in Italia

Come arrivare: il Sud Dakota è servito da due aeroporti principali, il Sioux Falls Regional Airport (FSD) nel sud-est, e Rapid City Regional Airport (RAP) a ovest. Su entrambi operano, tra le altre, United e Delta. Due grandi autostrade attraversano lo Stato, Interstate 90, che va da Seattle Washington a Boston nel Massachusetts, e la Interstate 29, che va da Kansas City Missouri nord a Winnepeg Manitoba, Canada. Il Sud Dakota non c’è un servizio ferroviario per passeggeri.

Quando andare: È consigliabile visitare lo Stato nel periodo estivo, da giugno a metà settembre quando le temperature sono più miti.

Documenti: Passaporto in corso di validità se si sceglie di viaggiare con la formula Visa Waiver Program.

Vaccini: in America non occorrono vaccinazioni. Il Paese possiede un sistema sanitario molto efficiente, ma è opportuno stipulare  un’assicurazione che copra il periodo di viaggio.

Lingua: Americano, che è un inglese modificato da molti termini in slang. In generale meno formale dell’inglese.

Religione: 23,9% cattolici, 51,4% protestanti, 5,8% altri riti cristiani, 3,4% altre religioni

Valuta: Il dollaro americano.

Elettricità: 110V, ma bisogna usare un adattatore.

Abbigliamento: Nel periodo estivo, è consigliabile portare dei vestiti leggeri e qualcosa per proteggervi dal sole. Portate un maglione per le serate più fresche. In ogni stagione è utile un impermeabile.

Telefono: La copertura per i telefono cellulari è molto vasta, anche nelle zone più isolate dello Stato, ma occorre un tri-band.

Link utili: ATTA Tribal | Nativi Americani

Sfoglia il magazine

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.