Lugano, la città degli adii



Informazioni utili

Informazioni: Con gli attuali 65.000 abitanti, Lugano è la città più importante del Canton Ticino, ma non la capitale (Bellinzona). E’ una località turistica molto frequentata e una piazza bancaria internazionale, al terzo posto in Svizzera dopo Zurigo e Ginevra.

Come arrivare: in auto autostrada A9 Milano-Como–Chiasso e poi A2 in Svizzera, a poco più di 80 km (1 ora) da Milano. Attenzione: per girare sulle autostrade svizzere occorre la vignette, che si compra in dogana a 40 CHF (40 o 50 € e resto in CHF) e vale fino alla fine dell’anno. Se si vuole evitare il pedaggio, uscire a Como Monte Olimpino e dopo la dogana proseguire sulla statale per 17 km. Treno: Lugano è sull’asse internazionale del Gottardo (Milano-Chiasso-Zurigo). Aereo: L’aeroporto di Lugano-Agno è piccolo, ma ha voli di collegamento con Zurigo, Ginevra e Roma (a caro prezzo). Più comoda Malpensa a 88 km e 1 ora di strada, raggiungibile anche con uno shuttle bus.

Quando andare – Clima: Il clima di Lugano è del tutto simile a quello di Milano e del nord Italia, con gli estremi mitigati dalla presenza del lago, balneabile da giugno a settembre.

Dove dormire: Lugano non è un posto per sistemazioni a buon mercato. Tra i migliori l’Hotel Lugano Dante, Piazza Cioccaro 5 6900 Lugano, t +41 (0)91 9105750, 4*, sui 250 € posizione centrale vicino a Piazza Riforma e il Grand Hotel Villa Castagnola, Viale Castagnola 31, Lugano 6906, t +41 (0)91 973 25 55, 5*, sui 330€, raffinato, in un bel giardino all’inizio dell’omonimo quartiere.

end_of_the_skype_highlighting

Dove mangiare: Nel Ristorante Artè, del Grand Hotel Villa Castagnola, Piazza E. Bossi 7, 6900 Lugano-Cassarate. t +41 (0)91 973 48 00. Ristorante stellato, si mangia bene con una ottima vista sul lago e sul Monte San Salvatore, tra opere d’arte (90-150€). In alternativa consiglio La cucina di Alice, Riva Vela 4, 6900 Lugano, +41 (0)91 9220103 sul lago, o un tipico grottino. Tra i migliori il Grotto della Salute, via Sindacatori 4, 6900 Massagno, t+41 (0)91 9660476 (chiuso sabato e domenica). In alternativa quelli famosi che si trovano a Cantine di Gandria, dalla parte opposta del lago (10 minuti di barca) tra cui: Il Grotto dei Pescatori, Teresa, San Rocco. Per godere di un panorama mozzafiato si può salire alla cima del Brè con la funicolare. Due ristoranti: Osteria funicolare esattamente alla stazione di arrivo t(+41) (0)919713633/(+41) (0)796208029, che apre il primo marzo con la funicolare, e il Ristorante Vettà Monte Bré, con una bella terrazza t (+41) (0)919712045.

Documenti: sufficiente la carta di identità.

Lingua: italiano.

Religione: cattolica e protestante.

Valuta: Franco svizzero CHF. 1 € = 1,20 CHF carte di credito accettate dovunque anche per importi minimi, euro accettati in pagamento ovunque con cambio penalizzato e resto in CHF.

Elettricità: 220V con prese a 3 denti non allineati. Se la vostra spina ha 2 denti funziona. Se ne ha tre occorre un adattatore.

Telefono: prefisso per chiamare in Svizzera 0041. Dalla Svizzera all’Italia 0039. Copertura mobile presente ovunque.

Shopping: Le boutique di lusso e i flagstore sono fornitissimi d articoli di lusso. Amplissima scelta di orologi e cioccolata. Per evitare di accendere un mutuo c’è Foxtown a Mendrisio, una quindicina di km.

Suggerimenti: Lugano è una città rilassata. Prendetevela calma, ma seguite tutte le regole. I poliziotti svizzeri, quasi invisibili, ci sono e sono inflessibili, soprattutto con i limiti di velocità. Si rischia un processo, la galera e la confisca del mezzo.

Eventi: In generale sono radunati in primavera-estate: il Progetto Martha Argerich in cui la celebre pianista organizza un festival di musica classica in cui si alternano famosi solisti e giovani promesse. Il Long Lake Festival che dura tutto luglio e mette in scena musica, teatro, poesie, acrobati in grandi spettacoli gratuiti. Ceresio Estate, rassegna di musica classica.

Link utili: Turismo a Lugano; Portale della Città di Lugano: Lugano virtual Tour

Sfoglia il magazine

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.