10 cose da fare a Gent, città di Carlo V

Gent è la città di Carlo V, la città dei capolavori di Van Eyck e delle gilde commerciali di medioevo e rinascimento. Un viaggio a Gent tra canali, piste ciclabili lungo i fiumi, mercatini di fiori, cattedrali gotiche e leggende sui Templari. Sedetevi comodamente a un tavolino in una delle sue bellissime piazze e sorseggiate una buona birra belga, mentre vi preparate a esplorare questa perla del Belgio. Ecco come scoprire Gent in dieci mosse:

1) Visitare il suggestivo castello medievale dei conti di Fiandre, unico esempio di castello medievale fatto costruire dai conti e ancora intatto. Edificato nel 1180 da Filippo d’Alsazia, ricalca lo stile dei castelli dei Templari in Siria.

2) Fare un salto indietro nella Storia, ai tempi del vasto impero di Carlo V, regno su cui non tramontava mai il sole, recandosi nella Cattedrale di San Bavo, dove l’imperatore venne battezzato.

3) Visitare uno dei capolavori dell’arte del XV secolo: il polittico dell’Agnello di Jan Van Eyck. In questa opera monumentale è possibile notare lo svanire dell’astrattismo simbolico medievale in favore della ricerca naturalistica rinascimentale.

4) Impossibile visitare Gent e non rilassarsi con una buona birra belga, tra le migliori al mondo, magari accompagnata da un piatto di gentse stoverij, lo stufato in salsa di birra rossa e mostarda. Per finire è obbligatorio assaggiare il famoso cioccolato belga e i gaufres, i waffles caldi.

5) Salire sulla torre campanaria di Ghent e godersi la vista della città dall’alto.

6) Salire su un battello e ammirare la città dall’acqua, come facevano una volta i ricchi commercianti che giravano le Fiandre in lungo e in largo.

7)  Il Belgio è famoso per i suoi bellissimi fiori. Prendetevi una domenica mattina per fare un giro al mercato di Kouter, tra mille fiori colorati.

8 ) Specchiarsi nelle acque del fiume attraversando il Ponte di San Michele, da cui si gode una delle viste più belle sui palazzi della città.

9) Passeggiare per i quartieri di Graslei e Korenlei, letteralmente “Riva delle Erbe” e “Riva del Grano”, sul fiume Leie.

10) Godersi un pomeriggio nella natura in bicicletta sul percorso del Lieve Canal, tra natura e brezza fresca.

A cura di Elena Brunello | Foto di Giuliana e Antonio Corradetti  RIPRODUZIONE RISERVATA © LATITUDESLIFE.COM

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.