Giappone | Il meraviglioso mondo delle geiko

Il kimono di una maiko avrà colori più accesi e fantasie più marcate rispetto a quello di una geiko e il loro obi (la fascia che chiude il kimono in vita) sarà più lungo, può arrivare anche a sei metri. La geiko invece avrà un obi corto e annodato in maniera tradizionale. Le calzature delle maiko sono molto alte, a differenza di quelle delle geiko. Questo per insegnare loro a camminare, il kimono è molto stretto sulle gambe e non permette di fare che piccoli passi e di procedere con i piedi posti verso l’interno. I sandali così alti aiuteranno le giovani apprendiste a camminare in questo modo senza avere problemi in seguito. Le maiko hanno anche, sotto le loro calzature, un campanello che suona per avvertire del loro arrivo. Il numero esatto delle geiko ancora esistenti è un mistero, o ancora meglio un segreto che loro stesse costituiscono gelosamente. Come molti altri. Il loro è un mondo fatto di misteri e di segreti, di tanta riservatezza che aiuta a rendere le geiko ancora più affascinanti agli occhi di chi le frequenta.

È possibile, per una geiko, smettere quando vuole. Non ci sono costrizioni di alcun tipo dietro la loro scelta, così sono libere di ritirarsi quando vogliono. Chi di loro decide di interrompere la vita da geiko lo fa, generalmente, perché vuole sposarsi. Una geiko non può sposare nessuno. Per chi vuole conoscere meglio l’affascinante mondo delle geiko è consigliato il Kyoto Walking Tour che offre, al costo di 1000 Yen a persona, una visita nelle aree dove le geiko vivono e più facilmente è possibile incontrarle con spiegazioni dettagliate sulla loro storia e il loro presente. Ci sono due tour, uno di mattina e uno di sera. Si consiglia, se l’interesse è per il quartiere di Gion e per le misteriose geiko che vi abitano, di scegliere il tour serale. L’atmosfera e le luci sole delle lanterne a rischiarare il vostro cammino, aggiungeranno il tocco finale a questa straordinaria esperienza nel mondo delle geiko. Attenzione anche ai taxi con il trifoglio acceso sul tetto: le geiko di Kyoto usano solo ed esclusivamente questi taxi, perché ritenuti più riservati e quindi degni della loro fiducia. Alla fine del tour si consiglia inoltre una visita al Gion Corner, un teatro dove sarà possibile assistere a rappresentazioni delle principali arti giapponesi, tra cui maiko che danzano deliziosamente per voi. E mi raccomando a tenere la macchina fotografica pronta, le geiko e le maiko camminano velocissime e non vi aspetteranno per essere immortalate in una fotografia.

Testo di Roberta Martucci Schiavi | Foto web

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.