Cervo ti strega con la musica, la letteratura e la buona tavola

Cervo, il suggestivo borgo ligure visto dal mare

Dall’11 luglio al 31 agosto è in programma il 51esimo festival di musica da camera che richiama artisti di fama internazionale. Dal 18 al 20 luglio invece è in agenda “Cervo ti Strega” un incontro col vincitore e i finilasti del Premio Strega
La chiesa dei Corallini illuminata, il pianoforte sul sagrato, la piazza  che si affaccia sul mare blu: questo il palcoscenico  in cui si svolge la 51^edizione del Festival internazionale musicale Camera di Cervo, un borgo ligure che mantiene intatte tutte le sue caratteristiche affascinanti con le viuzze fatte a scale che su inerpicano fra i muri a picco delle vecchie case, splendidamente ristrutturate all’interno. Cervo, annoverato da sempre tra i Borghi più belli d’Italia, conserva  infatti le caratteristiche tipiche di un paese medievale affacciato sul mare. Protetto da torri e mura cinquecentesche e circondato da verdi colline, il centro storico offre un intrico di caruggi e piazzette, meravigliosi palazzi padronali e scorci mozzafiato. Qui nel lontano 1964, grazie a una felice intuizione, il violinista Sandor Vegh scoprì l’acustica perfetta del Sagrato della Chiesa dei Corallini e, con il sostegno del Comune ha dato vita alla prima edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera che, dopo oltre mezzo secolo,  .
presenta anche quest’anno un cartellone d’eccezione, ricco di nomi prestigiosi: interpreti italiani e internazionali che da venerdì 11 luglio calcheranno l’ormai famoso palcoscenico della Piazza dei  Corallini
Il programma di quest’anno prevede sette appuntamenti con artisti di grande spessore, del panorama della musica da camera. Nella suggestiva location si alterneranno musicisti di grande esperienza e giovani talenti fra cui Tommaso Lonquich, legato al Festival da doppio filo: l’amore per la musica e per la Liguria, sua terra natia.
Si inizia, quindi, venerdì 11 Luglio alle 21.30 con Progetto Chopin, in cui Pietro De Maria al pianoforte e Alberto Bocini al contrabbasso verranno accompagnati dal Quartetto Fonè (violini, viola e violoncello) in un viaggio alla scoperta della musica del grande compositore romantico. E si continua poi il 23 luglio  con la Serata Puccini con Stefania  Bonfadelli,  soprano  e il Quintetto  Michelangelo a violini,  viola,  violoncello  e pianoforte. I concerti sono in programma ogni settimana fino alla fine di agosto (per info: www.cervofestival.com). Ma Cervo ha un’altra freccia da scoccare ed è “Cervo ti Strega”, in agenda dal 18 al 20 luglio. La manifestazione, condotta da Francesca Rotta Gentile, prevede incontri e interviste col vincitore i i quattro finalisti del Premio Strega. Il borgo ligure quindi si propone con questi due appuntamenti indirizzati ai giovani e al nuovo turismo culturale,  che si è consolidato negli ultimi anni come il più interessante tra i flussi turistici italiani. Sono sempre più gli appassionati delle varie nicchie culturali: musica, teatro, letteratura, che si spostano in occasione di eventi unici che possano permettere di ascoltare gli artisti e magari di incontrarli e interagire con loro… meglio, quindi, i piccoli borghi, centri preziosi con molto da offrire anche oltre il singolo evento.
Cervo è una meta ideale da questo punto di vista perché combina un’offerta culturale estremamente ricca, le cui due punte di diamante  sono la 51ma edizione del festival di musica da camera e la prima edizione di “Cervo ti Strega”, con un patrimonio storico e artistico unici, oltre ad un panorama mozzafiato e a un’offerta gastronomica ricchissima.
A Cervo si mangiano i piatti della tradizione con una qualità impareggiabile, come al famoso Bellavista ma si può optare anche per la cucina stellata del San Giorgio, che rivisita la storia gastronomica del territorio in chiave sofisticata.
Si può prendere un aperitivo vista mare nella suggestiva piazza dei Corallini, la piazza che è diventata la cartolina del borgo, oppure scendere giù, al Porteghetto, ideale ponte di una nave a picco sul mare.
E si può scegliere di alloggiare in uno dei tanti curatissimi B&B e piccoli hotel che riempiono il centro storico e che sembrano fatti apposta per un pubblico attento, che ama gli scrigni piccoli , pieni di gioielli preziosi.
Le attività ricettive di Cervo, che hanno sostenuto gli eventi in calendario e sono partner fondamentali per la loro realizzazione, hanno lavorato con un piccolo operatore ligure, Traveller Boutique,  alla realizzazione di pacchetti dedicati agli eventi che non potranno che conquistare, aiutando anche a sfatare il mito di una Liguria troppo cara.
Chi soggiornerà almeno una notte pagherà  circa € 55 a testa in B&B e riceverà un buono sconto per una notte gratis, su un minimo di due prenotate, da usare tra il 15 settembre e il 15 dicembre.

Testo di  Graziella Leporati

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.