I gioielli di Madiba


Con la rete del carcere dove il leader sudafricano è rimasto 18 anni, una designer realizza monili unici. Uno dei simboli dell’oppressione diventa un oggetto prezioso da sfoggiare. La rete arrugginita che circondava il carcere di Robben Island dove Mandela trascorse ben 18 anni, è stata trasformata in gioielli semipreziosi.

La notizia del Mail & Guardian rivela che la creatrice è Charmaine Taylor che “ha voluto trasformare le ferite della storia in qualcosa di positivo”.

La rete è stata recuperata poco prima che venisse buttata, almeno nelle parti arrugginite in parte infatti è conservata nel museo dell’isola, dall’artista Chris Swift che ha creato una fondazione per preservare questo pezzo di storia del Sudafrica. Ne sono nate installazioni e performance, poi la Taylor ha proposto di dare nuova vitalità a quei pezzi di ferro creando orecchini, bracciali, collane, ricoprendo il metallo con oro e argento.

Gioielli unici ad un costo accessibile fra i 200 e i 600 euro.

I primi 200 pezzi della Legacy Collection hanno avuto un buon successo e anche personaggi famosi li hanno acquistati. Pronta per le prossime settimane il lancio della collezione XX Freedom in South Africa per celebrare i 20 di democrazia nel Paese. Parte del ricavato andrà alla Nelson mandela Foundation, la creatrice pensa che Madiba avrebbe approvato l’iniziativa.

Link utili: Sito Ufficiale

Testo di Teresa Scacchi | Foto web RIPRODUZIONE RISERVATA © LATITUDESLIFE.COM

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.