Georgia, il Paese del Vello d’Oro

Info utili

L’ambasciata della Georgia in Italia si trova a Roma in Corso Vittorio Emanuele II al 21. Aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 18.00, t. +39 96 69941942/ 69923298/69925809. Sito ufficiale del turismo in Georgia www.visitgeorgia.ge/it. Informazioni e assistenza per organizzare un viaggio personalizzato secondo le proprie esigenze presso le migliori agenzie di viaggio.

Come arrivare: Numerose compagnie aeree collegano l’Italia alla capitale della Georgia, Tiblisi. Tra queste Alitalia, Georgian Airways, Turkish Airlines, Lufthansa. Il volo ha una durata che varia a seconda degli scali ma si aggira intorno alle 6 ore scalo compreso. Solitamente si fa scalo a Roma, Vienna, Istanbul, Francoforte e Monaco.

Quando andare: La Georgia è una regione per la maggior parte montuosa, quindi il clima, soprattutto nelle mezze stagioni e in inverno, può essere molto rigido e le comunicazioni non facili. Gli inverni tendono ad essere molto freddi, mentre le estati decisamente secche e calde. Essendo una regione montuosa, l’altitudine gioca un ruolo fondamentale nella determinazione climatica delle regioni.

Dove dormire: Il Betsy Hotel di Tiblisi offre camere pulite, ordinate e di design moderno. Salottini con camini in cui ardono tiepidi falò e dove vi verranno serviti gustosi drink la sera. Questo piccolo boutique hotel guarda direttamente sul centro storico di Tiblisi, 32/34 Kote Makashvili Street, t.+995 322931404. Il Vere Palace è un hotel a cinque stelle, molto lussuoso, con camere ampie, suite, un ristorante e una terrazza panoramica, una piscina riscaldata e un fitness center. E’ decorato in stile barocco e Luigi XVI, Giorgi Kuchishvili Street, t.+995 322253340

Dove mangiare: Al Culinarium poterete trovare un ottimo brunch la domenica mattina, 1/17 Lermontov Street/Gudiashvili Square, t. +995 322420103. Shadow of Metheki è uno dei ristoranti più rinomati della città, cucina est europea e spettacoli di folklore locale, 29 Ktsamebuli Avenue. Kakhelebi sforna ogni giorno delicatezze della cucina georgiana; è un forno/panetteria e barbacue aperto fino a sera, Kakheti Highway, Airport Bridges, Lilo Settl, t. +995 322 47454.

Fuso orario: + 2 ore rispetto all’Italia.

Documenti/Visti: I cittadini italiani non hanno necessità di applicare e acquistare un visto per la Georgia. Possono stare fino a 90 giorni dalla data di ingresso e c’è bisogno di essere in possesso di un passaporto valido almeno 6 mesi e un biglietto di andata e di ritorno.

Lingua: georgiano, (lingua ufficiale) russo e armeno

Religione: cristianesimo ortodosso, Chiesa Apostolica Autocefala Ortodossa Georgiana

Valuta: lari georgiano. 1 euro equivale a circa 2.26 lari

Elettricità: 220V 50hz

Telefono: Dall’Italia bisogna digitare + 95-32.

Viaggio organizzato: L’operatore di viaggi Maurizio Levi propone un viaggio di 15 giorni da 2.100 euro a testa tra Georgia, Svaneti e Tusheti. Tappe salienti sono la capitale Tbilisi, ricca di chiese monumentali, antiche fortezze, caravanserragli e sorgenti termali, l’antica capitale Mitskheta ì con la più antica chiesa cristiana e oggi epicentro spirituale con un insieme significativo dell’architettura cristiana in epoca medievale, il complesso rupestre di Uplitstsiche, cittadella fortificata risalente al I millennio a.C., la cattedrale di Bragati a Kutaisi (patrimonio Unesco), il complesso monasteriale di Gelati del XII sec. (patrimonio Unesco), capolavoro dell’arte sacra georgiana, la casa natale di Stalin a Gori e, infine, la regione montuosa dello Svaneti. Partenze individuali settimanali e mensili di gruppo da aprile ad ottobre con voli di linea da Milano e Roma, pernottamenti in hotel e guest house con pensione completa, guide di lingua italiana.

Testo di Graziella Leporati | Foto di Emanuela Colombo RIPRODUZIONE RISERVATA ©
LATITUDESLIFE.COM

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.