Atout France si aggiudica il premio Best Event 2014

Per il secondo anno consecutivo, Atout France Italia si è aggiudicata il prestigioso premio Best Information Campaign Award/ Best Event 2014 assegnato da GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica) durante la tradizionale « serata degli auguri natalizi » che si è svolta al Fiat Lounge di Milano con la partecipazione di giornalisti, enti del turismo, uffici stampa e PR, compagnie aeree, rappresentanze alberghiere e istituzioni.

Il premio Best Event è stato assegnato per tutti gli eventi e gli incontri  rivolti alla stampa turistica organizzati da Atout France in diverse grandi città italiane in 2014. Nel 2014, Atout France ha promosso in particolare a Milano, Roma e Napoli la mostra della giovane  fotografa “Maia Flore” che ha celebrato in modo artistico e creativo  siti e monumenti mitici della Francia. In tutto il corso dell’anno, Atout France ha organizzato in Italia 20 conferenze ed eventi a tema, d’arte e gastronomia  in collaborazione con i partner francesi:  Rodano-Alpi, Alsazia, Marsiglia, Monaco, Nantes.

Il GIST raggruppa più di 200 giornalisti italiani specializzati in turismo. Il premio assegnato ad Atout France è dunque un riconoscimento ufficiale della Stampa Turistica Italiana per l’Ufficio del Turismo estero che ha svolto azioni di comunicazione particolarmente efficaci, complete e ricche di contenuti, capaci quindi di permettere ai giornalisti di svolgere il proprio mestiere nel modo migliore, rispettando la deontologia professionale.

La targa, con il  logo del Premio “Information Campaign Award” creato dalla designer Miriam Mirri, e realizzata dalla famosa firma del design Alessi, è stata consegnata dalla Presidente del GIST Sabrina Talarico al Direttore Christian Kergal e a  Barbara Lovato, Responsabile dell’Ufficio Stampa di Atout France in Italia.

Foto Atout France| Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.