Black History Month in Massachusetts

Febbraio negli USA è il mese dedicato alla memoria e alla libertà. In tutti gli stati si celebra il Black History Month, un mese che ricorda l’abolizione della schiavitù, il compleanno del Presidente americano Abraham Lincoln e quello dell’abolizionista ed ex schiavo Fred Douglas. Il Massachusetts, tra gli stati più progressisti degli USA, celebra queste ricorrenze con tappe storiche, mostre d’arte, spettacoli musicali, rappresentazioni teatrali e tour dei luoghi storici.

Dal lunedì al sabato, presso l’Historic Landmark della Meeting House di Boston si terranno gli Africa Meeting House Tour (fino al 31 marzo 2015), dei percorsi attraverso le battaglie per i diritti civili e la promulgazione dell’abolizionismo. I ranger dei parchi nazionali illustreranno le imprese di personaggi del calibro di Maria Stewart, Frederick Douglas e Lloyd Garrison.  Guide in costume d’epoca vi accompagneranno invece per 90 minuti sull’African American Patriots Tour di Boston, un percorso dedicato ai black bostonians: quegli uomini e donne di colore che contribuirono alla Rivoluzione e all’abolizionismo durante la Guerra Civile.

Freedom Trail

Su Beacon Street, davanti alla State House, si trova un monumento bronzeo che celebra l’assalto della 54esima divisione dell’esercito a Fort Wagner, South Carolina. Il Robert Gould Shaw & US 54th Regiment Memorial della città ricorda il primo reggimento di colore dell’esercito americano, istituito da Lincoln e comandato da Gould Shaw. Altre iniziative interessanti sono quelle promosse dal leggendario Berklee College of Music, uno dei più famosi collegi musicali al mondo, che formò e diede supporto a molti musicisti afro-americani.

Nella zona North of Boston si organizzano tour alla casa natale di Louisa May Alcott a Concord. New Bedford invece, nella zona costiera a sud-est di Boston, ricorda le centinaia di schiavi che giunsero qui in fuga dal sud schiavista, facendo di questa cittadina uno dei più famosi centri abolizionisti degli USA. Qui arrivò sfinito proprio Douglass, la voce più forte della schiavitù, salvato grazie all’ingegnoso sistema della Underground Railroad, una rete di chiese, case private e itinerari segreti che aiutavano a gli schiavi del sud a raggiungere la libertà nel nord. A 56 chilometri da Boston, presso la località di Mansfield, si trova invece il National Black Doll Musem, dove sono riprodotti i velieri della tratta dei neri e una capanna dogon. A febbraio il Massachusetts celebra la sua tradizione progressista ricordando gli aiuti che diede a migliaia di uomini che vissero uno dei periodi più bui della Storia.

Info utili: MassVacation

Foto Thema| Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

STYLE CSS VIDEO