Boston e dintorni. Il New England Quilt Museum 

La città di Lowell, nella contea di Middlesex in Massachusetts, può essere considerata la culla della rivoluzione industriale negli Stati Uniti. Agli inizi dell’800, infatti, un gruppo di imprenditori scelse questo angolo della Merrimack Valley, come il luogo ideale per far sorgere industrie tessili, per via dell’abbondanza d’acqua.  Lungo le rive del fiume Merrimack, su cui è adagiata, sorse un importante complesso di manifatture che attirò la forza lavoro di  americani, immigranti dall’Irlanda e da altri paesi del centro e dell’Europa meridionale e dal Quebec Canadese che si trasferirono dalle campagne in città sognando di migliorare le proprie condizioni economiche cavalcando l’onda dell’industrializzazione.

Le fabbriche oggi sono dismesse, gli edifici sono stati restaurati e ospitano mostre ed esposizioni dedicate alla rivoluzione industriale. Ma la quarta città del Massachusetts merita la visita anche perché sede del New England Quilt Museum, il più importante museo d’America del genere. La tradizione artigianale dei quilt è molto radicata e l’istituzione museale ne raccoglie le eccellenze, oltre a rievocare la storia delle lavoratrici che nei mesi invernali solevano cucire a mano le trapunte per scaldarsi dal freddo.

Da circa 30 anni questo edificio di 18.000 metri quadri raccoglie il meglio della produzione tessile dei quilters locali, con più di 400 pezzi in esposizione, alcuni dei quali risalgono a più di 150 anni fa. Oltre alle gallerie espositive della collezione permanente, il museo ospita una biblioteca, uno store in cui acquistare trapunte fatte a mano, aule didattiche in cui si organizzano seminari tematici per gli appassionati e per gli addetti ai lavori. Ogni due anni poi viene organizzato il Festival Internazionale del Quilt, imperdibile per chi ha la fortuna di essere nei pressi di Boston proprio in quel periodo. La capitale del Massachusetts è a soli 45 minuti, vale quindi la pena allungarsi fin qui.

Info utiliMassVacation

Foto Web| Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.