Locali storici d’Italia


di Teresa Scacchi

Un libro, una guida, che racconta la storia dei luoghi dove hanno soggiornato personaggi famosi e che sono diventati a loro volta famosi nella 39° edizione de Locali Storici d’Italia.

Scorrendo le pagine del libro si apprende per esempio che Wagner fu ospite al Grand Hotel Excelsior di Sorrento e lì concluse il Parsifal, e che Alfred Hichcock al Grand Hotel Villa d’Este a Cernobbio trovò l’ispirazione per il suo film Il labirinto delle passioni e la scala ellittica del Bristol di Genova si ritrova nelle inquadrature di Vertigo. Hemingway dormiva nella camera 107 dell’Hotel La Poste di Cortina e Churchill nella 310 del Grand Hotel di Gardone, Verdi soggiornò al Grand Hotel et de Milan e Sinatra amava la super suite del Principe di Savoia di Milano. Tavole famose sono l’Osteria di Sant’Andrea in Percussina dove sedeva Macchiavelli, Fellini al salottino numero 2 del caffè Poliziano di Montepulciano. E sempre Hemingway, che come si sa è stato ovunque, si fermò con l’amico Ezdra Pound al ristorante Manuelina di Recco, e incise il suo nome sul tavolo in ardesia (c’è ancora).

La guida presenta anche cinque “nuovi” locali storici come il Grand Hotel Tramezzo, bell’esempio Liberty del 1910 sul lago di Como, dove nella suite sostò Greta Garbo negli anni ’30, al ristorante Zeffirino di Genova,  Frank Sinatra si innamorò del pesto. A Venezia il Ristorante Graspo de Ua dove ai tavoli sedeva Hugo Pratt; A Vecia Cavàna, un ristorante unico ricavato in una rimessa per gondole e barche, e l’hotel particulier Ala dove ebbe luogo “L’affare dei russi” nel 1910.

Un viaggio attraverso i soggiorni e le tappe di personaggi illustri per scoprire i 240 locali storici d’Italia, sedendosi agli stessi tavoli e dormendo negli stessi letti, chissà forse l’ispirazione arriverà anche a noi. In alcuni ci sono stata, per ora la scintilla non è scattata, ma continuo volentieri il mio peregrinaggio. Locali Storici d’Italia è edita dall’Ass. Locali Storici d’Italia, disponibile presso i luoghi associati o su richiesta. ? ts

Foto Web| Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.