Inghilterra: scoperta nuova Stonehenge

La notizia è davvero straordinaria, così sensazionale che ha impiegato pochissimo tempo a fare il giro del mondo: in Inghilterra, non lontano da Stonehenge è stato scoperto un altro, e decisamente più grande, sito neolitico. Questo complesso non è ancora visibile ad occhio nudo in quanto si trova ad una profondità di circa un metro: per localizzarlo sono state utilizzate speciali e sofisticate apparecchiature in grado di osservare nel sottosuolo, senza ricorrere a metodi invasivi. Il rinvenimento, come è ovvio che sia, apre la porta a nuovi interrogativi tanto che gli studi che si stanno effettuando potrebbero anche portare a rivalutare in modo clamoroso alcune delle teorie storico- archeologiche oggi accreditate.

I megaliti individuati, oltre 90, sorgono in un territorio noto come Durrington Walls: risalirebbero ad oltre 4000 anni fa e molti di essi avrebbero un’altezza che supera i 4 metri. Si ipotizza che la loro disposizione non sia stata casuale ma che sia avvenuta allo scopo di creare una sorta di vasta e imponente arena lunga oltre il mezzo km, la cui forma ricorda la lettera C. Le sorprese non finiscono qui perché si è notata anche la presenza di un profondo fossato che circonda questo arcaico recinto.

E’ ancora presto per sapere con certezza il motivo per il quale sia stata eretta una simile costruzione: forse le antiche popolazioni la utilizzarono per celebrare sacri rituali, ma non è da escludere una sua funzione in chiave astronomica. Non è neanche chiaro se questi resti facciano parte della stessa Stonehenge o se siano di un complesso megalitico  “concorrente”.

Purtroppo al momento bisogna accontentarsi di ammirare questo nuovo sito attraverso ricostruzioni grafiche; di sicuro quando sarà portato alla luce diverrà una delle mete turistiche più popolari in tutto il mondo grazie al suo carico di storia, fascino e mistero.

Di Gabriele Laganà | Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.