Shanghai, la Parigi d’Oriente

Shanghai è una delle città più famose della Cina, insieme a Pechino e Hong Kong; una metropoli che attira sempre di più l’attenzione del grande pubblico. Situata alla foce del fiume Yangtze, è il più potente centro economico, finanziario e tecnologico del Paese, nonché una delle mete preferite del turismo internazionale. Qui, sentirete pulsare il battito del grande dragone cinese. Qui, troverete la Cina in pieno sviluppo economico e culturale. Oltre ad essere un importante hub finanziario, Shanghai possiede un glamour tutto suo, mescolando la cultura tradizionale con un blend moderno. Shanghai è la grande città dove Oriente e Occidente oggi si incontrano. Poche città in Cina hanno avuto e hanno ancora un così grosso ruolo politico all’interno del Paese. Il suo nome significa letteralmente “sopra il mare”, per celebrare questo mastodontico porto sul fiume Huangpu, dove lo Yangtze si svuota nel Mare Cinese. Nacque come una città di pesca e industria tessile, ma crebbe in importanza politica dopo il trattato di Nanchino nel 1842, quando si aprì alle potenze straniere. Giunsero allora americani, inglesi, francesi, russi e tedeschi, per costruire una città che ancora oggi porta i segni dell’architettura occidentale del XIX e del XX secolo. La città crebbe come un gioiello cosmopolita, fino ad aggiudicarsi tra gli anni Venti e gli anni Trenta il titolo di “Parigi d’Oriente”.

Foto Web  | Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.