Il mondo in viola per Prince

Ponte-MinneapolisUna colata di viola è scesa veloce sul mondo in ricordo di Prince, icona indiscussa del pop americano.
La star ci ha lasciato ieri, giovedì 21 aprile, a soli 57 anni, nella residenza-studio Paisley Park, vicino a Minneapolis.

In pole position proprio lei, Minneapolis, che dice arrivederci al suo Principe accendendo di viola il ponte I-35W, chiaro omaggio alla canzone “Purple Rain” con cui il genio della musica aveva vinto l’Oscar nel 1985.

Ma non è la sola. Tutta America si inchina al Re e illumina di purple alcuni dei palazzi delle maggiori città, dallo stadio Mercedes-Benz Superdome di New Orleans al Municipio di Los Angeles. Persino il New Yorker colora con una pioggia viola la copertina di oggi. E in sottofondo The Current, stazione radio di Minneapolis, passa la cronistoria della canzoni di Price.
Tutto e tutti dicono un grazie virtuale all’eccentrico Prince of pop: commossi ma grati.

di Ilaria De Pasqua |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.