Biennale di Berlino. La città parla d’arte

Biennale-di-BerlinoUn’estate 2016 all’insegna dell’arte: Berlino si dice pronta per la Biennale.
Dal 4 giugno al 18 settembre la capitale tedesca ospita la nona edizione di uno degli appuntamenti più attesi per gli appassionati d’arte contemporanea. La città trasuda cultura da tutti i pori e l’evento è in perfetta sintonia con l’aria che si respira per le strade della bella Berlino.

Ogni due anni si celebra l’appuntamento che apre le porte ai progetti di artisti emergenti, sulla piazza grazie alla selezione di curatele d’eccezione. Scopo quello di trasformare la Biennale in una sorta di “art lab” animato da idee giovani e che parlano di attualità.

Sin dalla prima edizione nel 1998 la Biennale di Berlino si impone sulla scena internazionale come uno dei più importanti eventi di arte contemporanea. Instaurare un dialogo con la città e con chi la abita è l’obiettivo alla base di ciascuna delle passate otto edizioni.

Organizzata dal KW Institute for Contemporary Art, l’edizione 2016 vede la curatela del collettivo DIS di New York, composto da Lauren Boyle, Solomon Chase, Marco Roso, e David Toro. Diversi i mezzi e le piattaforme utilizzate dal gruppo per approcciarsi al territorio, tra cui spiccano istallazioni site-specific e le mostre di ben 120 artisti, disseminate in vari luoghi della città.

La vivacità di Berlino è sempre stata over the top ma l’appuntamento con la Biennale dà conferma di come la città sia sempre pronta ad ospitare la cultura che evolve.

di Ilaria De Pasqua |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.