Luca Bracali Foundation. Mano tesa verso gli italo-canadesi

© Luca BracaliL’inaugurazione di una Fondazione a suo nome con l’obiettivo di raccogliere fondi da devolvere in aiuto degli italo-canadesi in difficoltà. Questo è quanto accaduto a Luca Bracali, fotografo, film maker ed esploratore di fama internazionale e mondiale.

L’idea di dar vita ad una Fondazione parte da Elisa Basile, fan del fotografo che non esitò a contattarlo per proporgli di intraprendere quest’avventura.

Oggi l’avventura da sogno si è trasformata in realtà e la “Luca Bracali Foundation” esiste davvero.
Uno degli appuntamenti si è svolto lo scorso 4 maggio presso Le Madison, a St Leondard, con 140 biglietti venduti a 125 dollari l’uno per prendere parte all’asta di beneficienza. Quattro le opere vendute e altre quattro prenotate.

© Luca Bracali_2I fondi raccolti saranno devoluti ai Servizi Comunitari Italo-Canadesi del Québec per finanziare i programmi di sensibilizzazione su temi legati alla salute. Parte del raccolto verrà anche destinata a incentivare le iniziative di supporto, assistenza e consulenza a favore degli anziani della comunità e delle rispettive famiglie.

La fotografia d’arte diventa socialmente utile e non fa gioire solo gli occhi, allieta anche gli animi. E questo è solo l’inizio.

Per info visitare il sito www.scciq.com o chiamare al numero 514-825-6001 o allo 514-232-0771.

di Ilaria De Pasqua |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.