Carnevale di Notting Hill. A Londra il carnevale è ad agosto

Carnevale di Notting HillChi l’ha detto che gli inglesi non festeggiano il carnevale? Il Notting Hill Carnival si svolge a Londra tra le strade di Notting Hill e Kensington and Chelsea ogni anno nell’ultimo weekend di agosto (quest’anno domenica 28 e lunedì 29), ma non ha molto a che fare col carnevale che ad esempio intendiamo in Italia.

Le origini

Considerato il più grande festival di strada in Europa, il carnevale di Notting Hill è nato nel 1964 con l’intento di celebrare le tradizioni delle varie comunità afro-caraibiche che fanno parte della popolazione della capitale. In particolare l’ispirazione è arrivata dai carnevali caraibici dell’inizio del XIX secolo, tra i quali quello di Trinidad che ha una forte tradizione, i quali avevano lo scopo di commemorare l’abolizione della schiavitù e della tratta degli schiavi. La prima edizione del carnevale era in effetti un tentativo di far esibire i musicisti di tamburi di latta che mentre suonavano richiamavano nelle strade i residenti per far ricordare loro i luoghi di origine nelle isole dei Caraibi.

Il carnevale oggi

Lasciato alle spalle il tempo della schiavitù, oggi i festeggiamenti si compongono di balli, sfilate di carri sui quali si esibiscono i suonatori dei tamburi di latta, e naturalmente musica di ogni genere (Soca e Calypso, house, dub, reggae, R&B, funk), senza contare le numerose feste collaterali che si svolgono nel quartiere. Altro aspetto importante è la Mas (che deriva da Masquerade), che consiste nel travestirsi e dipingersi il viso.

[alert color=”EF9011″ icon=”9998″]LEGGI ANCHE: Londra in 48 ore: cosa vedere in un week end[/alert]

Cosa fare

In entrambi i giorni la festa inizia intorno alle 9 per terminare alle 19, ora entro la quale le sfilate devono finire per dare il via alle feste destinate a durare fino al mattino seguente. Domenica è il giorno più tranquillo perché non è solo Jouvert, la più rituale delle celebrazioni dei Caraibi, ma anche la giornata dei bambini (Childern’s Day), i quali hanno la possibilità di sfilare mascherati. La giornata di lunedì è anche chiamata Grand Finale: un’immersione nei colori vivaci di più di 15.000 costumi realizzati a mano delle 60 band che sfileranno tutto il giorno per le strade.

Lo street food

La questione del dove mangiare non si pone perché ad ogni angolo c’è un banchetto, più o meno improvvisato, che vende street food caraibico. Da assaggiare il jerck chicken, o pollo alla giamaicana, cucinato con aglio, paprika, salsa di soia e spezie varie, la carne di capra al curry, ed il riso e fagioli cucinato il latte di cocco.

Consigli

A fine agosto il tempo è solitamente piovoso e nuvoloso, per questo conviene attrezzarsi di impermeabile (usare l’ombrello fra la folla danzante è difficile). Inoltre è consigliabile usare scarpe robuste, non solo perchè bisogna camminare molto (diverse stazioni della metro sono chiuse per evitare ingorghi di folla), ma anche perchè la quantità di bottiglie abbandonate per strada è proporzionata all’elevato consumo di alcool che si registra in questi due giorni di divertimento carnevalesco.

Ecco un assaggio:

Guarda la guida ufficiale dell’Ufficio Turistico Britannico >>>

di Ottavia Zanetta, foto Shutterstock |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.