Scout Speed. L’autovelox killer arriva sulle strade

Scout SpeedIl tagliatore di teste degli automobilisti si chiama Scout Speed. Nasce sulla base di un nuovo sistema tecnologico che controlla la velocità delle automobili e becca i “velocisti”con le mani nel sacco. I suoi punti di forza? È mobile e non viene segnalato.

Il fatidico controesodo (agli sgoccioli in questi giorni) quest’anno potrebbe costare caro. C’è un nuovo nemico per gli automobilisti, specialmente per chi è abituato a premere sull’acceleratore. Si chiama Scout Speed ed è l’evoluzione – più cattiva – del comune autovelox. I suoi plus sono l’essere “invisibile” e il poter entrare in funzione anche in assenza di cartelli di avviso. Paura? Vediamo come funziona.

L’apparecchio viene montato sulle autovetture della Polizia Stradale ed è in grado di rilevare la velocità di tutti i veicoli che lo circondano, non solo quelli che gli sfrecciano davanti, ma anche quelli che gli viaggiano dietro, a lato e persino nella direzione opposta.
L’aggeggio è malefico in tutti i sensi: diversamente dai comuni autovelox, non necessita di alcuna segnalazione e se pensate di farla franca con navigatori vari vi sbagliate di grosso, neppure loro riescono ad individuarlo.

[alert color=”EF9011″ icon=”9998″]LEGGI ANCHE: In vacanza per la vendemmia. Ecco dove andare[/alert]

Realizzato dalla Sintel Italia di Pomezia, lo Scout Speed è ora attivo su alcune tratte a nord e centro Italia: nel Veneto, a Solesino (PD) e San Donà di Piave (VE), in Lombardia, a Mortara (PV), nella provincia di Modena, Picenza e Cesena e da Firenze a Roma. Meglio stare in guardia.

di Ilaria De Pasqua |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.