Verona. E l’aeroporto diventa MITO

Al Catullo di Verona un ufficio turistico interattivo e wine experience

arena-di-verona

Multisensory Interactive Tourist Office (MITO) è il primo ufficio turistico interattivo multimediale e multisensoriale presidiato in remoto per fornire indicazioni e servizi ai turisti in arrivo all’Aeroporto di Verona.
L’obiettivo è quello di offrire un ambiente accogliente, sempre aperto, dove il turista può ottenere informazioni sui territori circostanti:Verona, Lago di Garda, Brescia, Trento, Bolzano, Vicenza e Mantova ed usufruire di servizi sulle mete ed attrazioni che si appresta a visitare durante il suo soggiorno.

Un totem ed una vetrina interattivi multimediali e multilingua consentono la consultazione di informazioni utili come, per esempio, i Servizi al Passeggero presenti in aerostazione (trasporti, rent a car, vip lounge, shopping, ristorazione ed uffici commerciali) e di informazioni turistiche sui luoghi di destinazione(eventi, strutture ricettive, ristoranti, agriturismi, pub, hotel, ecc.). Inoltre, la possibilità di consultare le previsioni meteo, calcolare il percorso per raggiungerlo e prenotare direttamente mediante una chiamata VoIP gratuita.

Ma non è tutto. L’utente può anche interagire con gli Enti e le Aziende Turistiche del territorio in modo semplice e veloce, oppure richiedere il supporto di un operatore remoto collegato in video chiamata che lo consiglia e lo supporta nell’acquistare bigliettiche può pagare con la sua carta di credito.

Grazie al totem multisensoriale MITO, il turista può vivere un’esperienza completa dei vini del territorio a partire dalla visita virtuale della cantine aderenti, al contatto diretto con il produttore fino ad una degustazione di vini selezionati con la possibilità di acquisto tramite carta di credito e spedizione direttamente a casa.

di Stefania Bortolotti, foto Shutterstock |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.