Philadelphia Reading Terminal Market

Una Mattina al mercato

Uno dei chioschi del Reading Terminal Market ©Lucio Rossi
Uno dei chioschi del Reading Terminal Market ©Lucio Rossi

La prima cosa notevole di questo bellissimo mercato è che è piantato nel cuore della città e non in periferia dove ci si aspetterebbe di trovarlo. Il centinaio tra chioschi, bancarelle e negozi è infatti ospitato in un vecchio terminal ferroviario e il rilancio della sua storia secolare e ricca di alti e bassi data dagli anni Novanta. Il suo slogan è tanto semplice quanto attuale: fresco e “local” tutti i giorni. Per apprezzarlo al meglio può essere una buona idea affidarsi a un tour guidato di un’ora e un quarto condotto da un food-writer.

Gli Amish frequesntano il Readin Terminal Market
Gli Amish frequesntano il Readin Terminal Market

Al termine del tour si avranno gli elementi per andare a colpo sicuro e assaggiare i cheese-steaks, piatto identitario di Philadelphia, sandwich a base di formaggio fuso e tocchetti di manzo inventato dall’italiano Pat Olivieri. Da non perdere assolutamente sono poi tutti i chioschi e i banchetti con i prodotti freschi delle campagne della Pennsylvania Dutch, le contee Amish. Non vi mancherà certamente l’occasione per fare quattro chiacchiere con i contadini, nel loro abbigliamento tradizionale.

Philadelphia Cheesesteak
Philadelphia Cheesesteak ©Shuttertock

Ristoranti e cibi di strada

Lo street food per eccellenza di Philadelphia è senz’altro il sandwich cheese-steaks che viene servito in differenti varianti. Altro panino (non propriamente “ino”) tipico della città è l’Hoagie, nome sotto il quale vengono serviti quasi ogni sorta di combinazioni di carne, verdure e insaccati cacciati a forza nel pane. Molto diffusi e quindi facili da trovare per strada sono anche i Pretzels, più agevoli da addentare quando non si hanno a portata di mano tavoli, sedie e stoviglie.

un chiosco di strada a Philadelphia ©Lucio Rossi
un chiosco di strada a Philadelphia ©Lucio Rossi

Gradevoli in estate i chioschi che vendono water ice, in pratica succhi di frutta e ghiaccio a gogo. La scelta di ristoranti è a livello di grande metropoli e quindi enorme così come quella dei locali specializzati, dalle birrerie artigianali alle pasticcerie. Interessante ed eclettica la catena di 21 locali di Stephen Starr tra i quali — se siete amanti della carne — è molto buona la steakhouse di alto livello Barclay Prime, proprio all’angolo di Rittenhouse Square.

Link utili: Philadelphia Convention & Visitors Bureau

Testo di Marco Berchi, foto di Lucio Rossi |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Vuoi sapere tutto su Philadelphia?

Scaricate Philadelphia Smart Guide GRATUITAMENTE da:

apple_store_long_150    o    google_play_logo

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.