A Roma Artemisia, icona femminista

Ester-e-Assuero-copia-2_670-670x350

La mostra a Palazzo Braschi fino al prossimo 8 maggio.“Artemisia Gentileschi”, pittrice caravaggesca ed icona  di libertà ed emancipazione.

Quella di Roma è la seconda personale in assoluto dedicata in Italia ad “Artemisia Gentileschi”: la mostra riunisce buona parte della produzione della pittrice caravaggesca e ricostruisce la carriera e la carismatica figura che si distinse per il talento artistico e per il coraggio e la sfida alle convenzioni.

Artemisia Lomi Gentileschi (Roma, 8 luglio 1593 – Napoli, 1653) fu una delle poche artiste donne riconosciute della sua epoca. Figlia d’arte, operò prima nella bottega del padre Orazio,esponente del caravaggismo romano, poi aFirenze, forse a Genova, Venezia, nel 1638 a Londra alla corte di Carlo Ie perfinire a Napoli, dove fondò il primitivismo caravaggesco. Tra le sue opere più famose “Giuditta che decapita Oloferne”(1612-1613), al Museo Nazionale di Capodimonte di Napoli, “La conversione della Maddalena” (1615-1616) a Palazzo Pitti di Firenze e “Susanna e i Vecchioni”(1649) a Brno.
Negli anni settanta del secolo scorso, Artemisia diventò un simbolo del femminismo internazionale, a causa delle vicende personali: il processo per violenza che intentò contro Agostino Tassi allievo del padre Orazio. Fu una donna impegnata a perseguire la propria indipendenza e la propria affermazione artistica contro le molteplici difficoltà e pregiudizi del tempo.

Informazioni

Artemisia Gentileschi e il suo tempo, fino al 7 maggio 2017

Dove

Museo di Roma, sale espositive del primo piano

Orario

Dal martedì alla domenica ore 10.00 – 19.00.
24 e 31 dicembre ore 10.00-14.00
Giorni di chiusura: Lunedì, 25 dicembre, 1 maggio
La biglietteria chiude un’ora prima

N.B. per eventuali aperture e/o chiusure straordinarie consultare la pagina dedicata agli Avvisi

Biglietto d’ingresso
Biglietto “solo Mostra”
€ 11,00 intero;
€ 9,00 ridotto;
€ 4,00 speciale scuola ad alunno (ingresso gratuito ad un docente accompagnatore ogni 10 alunni);
€ 22,00 speciale Famiglie (2 adulti più figli al di sotto dei 18 anni).

Dove dormire

Palazzo Scanderbeg

Palazzo Scanderbeg, che prende il nome dal famoso principe e condottiero albanese, è una residenza rinascimentale la cui bella facciata prende un intero lato della piazzetta su cui si affaccia. Si trova esattamente fra il Palazzo del Quirinale e Piazza di Trevi con la sua famosa fontana. Due personaggi carismatici come Scanderbeg eArtemisia, separati da poco meno di due secoli, si trovano così oggi riuniti in occasione della mostra a Palazzo Braschi, sede del Museo di Roma, situato nel cuore barocco della città.

Testo di Stefania Bortolotti |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.