Cambogia segreta. I templi nascosti da non perdere

Un monaco tra le rovine del tempio di Ta Prohm in Cambogia
Un monaco tra le rovine del tempio di Ta Prohm in Cambogia

La Cambogia è la terra dei 3000 templi. Oltre a quelli arcinoti  di Angkor Wat o Angkor Thom, che attirano ogni anno milioni di turisti, questa terra, affascinante e allo stesso tempo selvaggia, è ricca di tanti altri templi nascosti, spesso sconosciuti. Il periodo migliore per ammirare queste cattedrali misteriose, emblema di sacralità e profonda spiritualità, è l’estate, quando  sono ammantati da un tappeto di muschio verde.

Preah Vihear Temple
Preah Vihear Temple

Ma quali sono quelli da non perdere? Il tempio di Preah Vihear si trova su un’altura dei monti Dangrek, tra la Provincia di Preah Vihear (Cambogia) e la Provincia di Sisaket (Thailandia). Questo è il luogo da dove potreste scattare foto spettacolari che immortalano una natura maestosa. Da qui si gode di un panorama incredibile, che lo eleggono come uno dei più belli dell’intera Cambogia.

Statue del Buddha a Wat Nokor Bachey
Statue del Buddha a Wat Nokor Bachey

A circa a 25 km a est della città moderna di Kampong Cham si trova il tempio di Wat Nokor Bachey (Branteay Prei Nokor), eretto a metà del XI ° secolo, dedicato al Brahmanesimo. Costruito in arenaria e laterite, presenta un grande Buddha reclinato e con numerose nicchie contenenti immagini del Buddha.

I resti del Tempio Sambor Prei Kuk
I resti del Tempio Sambor Prei Kuk

Un’altra meraviglia da non perdere è il tempio di Sambor Prei Kuk che sorge nella valle dello Stung Sen, fiume che scorre parallelo al Mekong e si immette nel Tonlé Sap.  Il complesso è costituito da otto templi, di cui sei a base esagonale, che anticipa tutti i temi architetturali e stilistici dell’architettura di Angkor. A sud-ovest della capitale sorgono i  templi di Takeo, un tempo sede del regno di Funan. Situati  nella provincia di Takeo, Ta Prohm è senza dubbio una delle rovine più affascinanti vicina a Phnom Penh. Oltre a Ta Prohm, il tempio di Phnom Chisor è un’opera straordinaria, con gli architravi scolpiti in pietra arenaria.

Uno stupa con le reliquie del Buddha a Oudong
Uno stupa con le reliquie del Buddha a Oudong

Infine non si possono non citare gli eccezionali templi di Oudong, a 40 km a nord di Phnom Penh, sulla riva occidentale del lago Tonle Sap.  Oudong fu la capitale del paese tra il XVII ed il XIX secolo e l’importanza attuale di questi templi deriva dalla presenza di alcuni monasteri buddhisti , i vihara, e diversi stupa  moderni o risalenti all’epoca in cui fu capitale, che conservano le spoglie di regnanti del passato e le reliquie del Buddha. Su una piccola collina a est sorge la moschea Chăm di Ta San (distrutta dai Khmer Rossi, verrà forse ricostruita), e il wat Preah Ang Chol Nipean, che ospitava una statua di Buddha disteso, ora distrutta.

Asiatica Travel, tour operator locale, offre viaggi su misura per scoprire anche gli angoli più segreti della Cambogia.
Non solo il tour dei templi, ma anche visite di Siem Reap a bordo dei tuk tuk, i tipici mezzi di trasporto cambogiani, trasferte a Phnom Penh,
capitale politica ed economica della Cambogia e sede del Palazzo Reale, visite al Lago di Tonle Sap e molto altro ancora per soddisfare i desideri dei clienti più esigenti.

testo di Francesca Calò Foto Shutterstock |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.