Ecco dove si trova la suite d’hotel più cara al mondo

La suite d’hotel più cara al mondo non si trova né nell’avanguardista città di Dubai, né nella scintillante Las Vegas, bensì in Svizzera e precisamente a Ginevra. Si tratta della Royal Penthouse Suite dell’Hotel President Wilson, Luxury Collection Hotel della catena Starwood, ufficialmente riconosciuta come la più cara al mondo con un costo di 80.000 $ a notte.

Il suo esorbitante prezzo è dato da diversi fattori. Si tratta innanzitutto della più grande suite d’Europa. Con ben 5.500 piedi quadrati, occupa tutto l’ottavo piano dell’hotel. Ha una grande terrazza che si affaccia sul Lago Lemano di Ginevra e sulle Alpi svizzere, completa di poltrone, divani e un telescopio per ammirare le stelle nelle notti serene.

Riccamente adornata con sontuosi arredi, la suite può arrivare ad ospitare fino a 12 persone, ognuna delle quali ha a disposizione la sua propria stanza con bagno privato. Due camere sono matrimoniali e hanno il bagno in marmo con vasca idromassaggio con vista sul lago. Ogni bagno viene fornito di prodotti Hermes.

La suite viene spesso occupata da capi di Stato, alti funzionari stranieri e celebrità, ragion per cui ci sono diversi sistemi di sicurezza in funzione. Ne sono un esempio le finestre antiproiettile, l’ascensore privato, una cassaforte rinforzata e diversi pulsanti d’allarme d’emergenza posti in tutta la suite. Non manca ovviamente la palestra privata.

Chi alloggia qui non si può di certo annoiare. Infatti la suite alberghiera più costosa del mondo offre servizi di primo ordine, oltre a quelli standard, come un grande schermo televisivo Bang & Olufsen, un pianoforte a coda Steinway, un tavolo da biliardo Brunschwig e una collezione di pezzi rari e antichi da ammirare.

Testo di Chiara Dalla Fontana |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.