Slovenia, architettura in aria natalizia a Lubiana

Line Spacing+- AFont Size+- Print This Article

Lubiana è una città a misura d’uomo. È una città europea medio grande che riesce a preservare l’atmosfera calorosa di luoghi più piccoli e allo stesso tempo non ha nulla da invidiare alle grandi capitali. In questo periodo la capitale slovena è illuminata a giorno da originali luminarie natalizie -opera dell’artista locale Zmago Modic- e dalle decorazioni  di luci degli chalet in cui si articola l’immenso Christmas Market  pieno di oggetti fatti rigorosamente a mano e molto originali. Ottime occasioni quindi per gli acquisti natalizi, senza esporsi che mandano il conto in rosso. E fra un acquisto e l’altro,  per riprendere le forze si mangia un goloso panino con la salsiccia  al Klobasarna e per riscaldarsi dal freddo, si sosta in uno dei tanti baretti in cui si beve un delizioso vin brulè, bianco o rosso, che riscalda mani e stomaco e poi si assiste a uno dei numerosi concerti e degli eventi che animano le vie del centro storico. Mentre sulla collina il Castello di Lubiana, un maniero medievale che mantiene tutta la sua imponenza,  dà vita a una scena fiabesca avvolto in una nuvola di lucine blu. E per chi vuole ammirare Lubiana da un’altra angolatura, può salire su una barca  fatta in larice e ammirare  navigando i suoi addobbi luminosi e i famosi ponti. La barca Ljubljanica è fatta di legno di larice ed è prodotto del know-how locale. Il battello può accogliere fino a 48 persone. Per gruppi precostituiti si possono organizzare intrattenimento, animazione e rinfreschi. Per i bambini fino a 12 anni il tour è gratuito, per gli adulti il costo è di 8 euro.

Con 5 millenni di storia alle spalle e, secondo la leggenda fondata da Giasone che, dopo aver rubato il vello d’oro, arrivò qui e sconfisse il drago della palude, lo stesso che ora si trova sulla torre del castello e nello stemma della città, Lubiana lega il suo nome al famoso architetto Jože Plečnik che cercò di disegnarla secondo il modello dell’antica Atene. Il segno che l’architetto ha lasciato, è così distintivo e indelebile che la Lubiana di Plečnik come specialità urbana unica si posiziona tra le opere più originali e più complete d’arte del XX secolo in tutto il mondo. Una passeggiata permette di conoscere le opere migliori dell’architetto. Si parte dai Tre Ponti, e attraverso Šance sul colle del castello fino alla casa di Plečnik in via Karunova a Trnovo Uno dei punti forti è una visita della grande sala di lettura della Biblioteca Nazionale e Universitaria (NUK), che è probabilmente l’opera più importante di Plečnik in Slovenia. Nella caffetteria NUK  il turista può concedersi anche un tè Plečnik e il famoso pan di zenzero Plečnik. La visita si conclude nella casa rinnovata di Plečnik, dove l’architetto ha vissuto e lavorato.

Ma girovagando per questa città altri esempi di architettura conquistano il turista, come il liberty della facciata e delle vetrate del Grand Hotel Union o lo stile  particolarissimo del palazzo della Zadružna gospodarska banka (Banca di economia cooperativa) nella via Miklošičeva che è uno degli edifici più famosi di Lubiana. Con la sua pittoresca facciata in stile Sezession si differenzia parzialmente dal resto della città . Fu costruito nel 1921 dall’architetto Ivan Vurnik ed è considerato uno dei maggiori esempi dell’architettura in stile nazionale. www.visitljubljana.com

Testo  e foto di Graziella Leporati |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Weekend

Marmo: l’oro bianco che ha reso grande Carrara

Marmo: l’oro bianco che ha reso grande Carrara

Marmo, dalla parola greca “marmaros” significa pietra splendente. Proprio questa pietra ha dato vita alla città di Carrara. Quest’oro bianco ha permesso lo sviluppo, non solo della città, ma anche [...]

RICEVI GRATIS LA RIVISTA
Compila questo modulo per ricevere tutti i mesi gratuitamente la nostra rivista Latitudes direttamente nella tua email.
Latitudes App
Sfoglia la nostra rivista ovunque tu sia
Latitudes App
Sfoglia la nostra rivista ovunque tu sia