10 spiagge in Italia per pensare già all’estate

Come ogni anno il sito Skyscanner ha stilato la lista delle migliori spiagge del 2018. Per la scelta delle spiagge, il sito ha considerato vari fattori, come la pulizia delle acque e l’unicità del paesaggio circostante.

Apre la classifica la spiaggia di Cala Monte Turno (CA), nel sud della Sardegna. Un’incantevole baia incastonata fra lo scoglio di Sant’Elmo ed il litorale di Marina di San Pietro. Alle sue spalle, una piacevole pianura verdeggiante incornicia la soffice sabbia bianca ed il favoloso fondale. La spiaggi è ben servita: oltre a diverse strutture alberghiere e di ristorazione a poca distanza, il litorale è facilmente raggiungibile dall’aeroporto con poche ore di treno diretto o in meno di un’ora di macchina. Info utili

A seguire la cosiddetta Grotta della Poesia (LE), sulla costa orientale della Puglia. Il nome del luogo deriva dalla parola greca posia, che indicava un luogo dove si poteva trovare acqua dolce da bere, in quanto le gallerie della grotta si snodano nei pressi di una fonte d’acqua dolce. La grotta presenta diversi accessi da mare e da terra, e, per i più arditi, è anche possibile tuffarsi dall’altezza di quattro metri direttamente nelle piscine naturali che la grotta offre. La spiaggia è raggiungibile in un’ora dall’areoporto del Salento. Info utili

Scendendo in Calabria, il litorale di Parghelia (VV) è punteggiato da diverse spiagge, in particolare la Spiaggia di Michelino. Situata a meno di un’ora dall’aeroporto di Lamezia Terme e proprio dietro la stazione di Parghelia, la spiaggia può essere raggiunta solo attraverso una scalinata di più di 200 scalini. Tuttavia, tra i fondali mozzafiato e la natura incontaminata che fa da sfondo, la spiaggia vale il viaggio.

All’interno della Riserva Naturale dello Zingaro, sulla punta orientale della Sicilia, un’antica tonnara medievale, Tonnara di Scolpello, è divenuta meta balneare. L’antica struttura incontra lo splendido mare siciliano e la piccola spiaggia di rocce offre splendidi punti per i tuffi e comodi scogli per prendere il sole. La spiaggia è raggiungibile dall’aeroporto di Palermo in una mezz’ora di macchina ed è a pochi passi da diversi hotel e ristoranti, oltre ad una zona di camping limitrofa.

Risalendo all’estremo sud della Sardegna, si arriva all’imponente promontorio di Capo Malfatano, a Teulada (CA). Le spiagge si alternano fra lidi fini e dorati e rocciosi ed irregolari, che valgono tutte la pena di essere provate. In particolare la spiaggia che prende il nome dal promontorio è formata da piccoli ciottoli che, a contatto con l’acqua cristallina, si sgretolano in fondali sabbiosi ed immacolati, con totale assenza di alghe. È possibile anche partire per escursioni in barca per tutta la costa, da un piccolo stabilimento balneare nella parte occidentale della spiaggia. La spiaggia è raggiungibile dall’aeroporto di Cagliari in poco più di un’ora di macchina.

Sulle coste campane, lo storico borgo di Atrani racchiude una splendida spiaggia cittadina: pur riempiendosi facilmente nella stagione estiva, la spiaggia è ben servita e si affaccia su uno meraviglioso tratto di mare, pulito e trasparente. È disponibile un parcheggio a pochi passi dalla spiaggia, ma, causa affollamento, è preferibile intraprendere una breve passeggiata da Amalfi, tramite una stradina che costeggia il mare. Oltre alla spiaggia vale la pena visitare anche il piccolo borgo, famoso per lo O Sarchiapone, una prelibatezza locale a base di zucca, formaggio e carne.

Tornando in Sardegna, sulla costa occidentale, la spiaggia di Portixeddu, Sant’Antioco (CI), offre una valida alternativa alle sovraffollate spiagge sarde: all’ombra della pineta si allungano due chilometri di spiaggia bianchissima, che si affaccia su acque cristalline. Il mare è spesso tormentato dal maestrale, e per questo motivo di interesse per i surfisti, ma nei giorni di calma si trova una spiaggia tranquilla ed immersa nel verde. Inoltre, a soli sei chilometri dalla spiaggia, vale la pena di visitare Burgherru, famoso per la il suo affascinante passato minerario ed i gustosi ricci di mare. L’aeroporto più vicino è ancora una volta quello di Cagliari, con un viaggio in macchina di circa un’ora e mezza.

La costa ionica della Calabria, all’interno del Golfo di Squillace, custodisce un’altra spiaggia che vale la pena di visitare, anche solo per sfuggire al sovraffollamento estivo: la spiaggia di Caminia, a Staletti (CZ) è frequentata perlopiù da famiglie locali, ma non manca comunque di qualche stabilimento balneario. La sabbia bianca è mista a ciottoli sbriciolati nel mare, che racchiude splendidi fondali e diverse grotte. La spiaggia è raggiungibile in una quarantina di minuti dall’aeroporto di Lamezia Terme, con un comodo parcheggio a pochi passi di distanza.

Immersa nella splendida riserva naturale di Vendicari, Noto (SR), la spiaggia di Vendicari è considerata una delle spiagge più belle della Sicilia: ci si immerge nell’oasi naturalistica locale, fra il profumo del limoneto che accompagna fino ad una piacevole spiaggia libera.. Vale la pena di visitare l’antica tonnara e le bellezze isolane di Noto, nonché il borgo marinaro di Marzamemi, a poca distanza dal litorale. Si può alloggiare in diversi agriturismi e camping locali, ma la spiaggia è anche facilmente raggiungibile con un’ora e mezza di macchina dall’aeroporto di Comisio.

Fra le splendide spiagge della Costa Inglesiense vale la pena di nominare la Spiaggia di Masua: anche detta Il Molo, per la sua vicinanza con un antico molo in disuso, la spiaggia è racchiusa fra le rocce brulle tipicamente sarde, addolcendosi in una mezzaluna ghiaiosa che si affaccia su acque policrome, dal verde all’azzurro. La location è dotata di tutti i servizi, anche per escursioni di  trekking o in barca, alla volta dell’iconico Scoglio del Pan di Zucchero, che prende il suo nome dalla caratteristica copertura di calcare bianco. Si può arrivare alla spiaggia direttamente dall’aeroporto di Cagliari, in poco più di un’ora di macchina.

Testo di Costanza Bersani| Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

 

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.