Le 10 capitali economiche in Europa

19

Le capitali europee più economiche da visitare per un city break di due notti? Le suggerisce Post Office, nella sua ultima ricerca in cui misura il costo di due notti, un pasto completo e il costo di un caffè nelle principali città del Vecchio Continente. Ecco dove andare e spendere poco.

La classifica parte dal basso, da La Valletta, capitale di Malta, considerata una delle capitali europee della cultura. L’anno maltese comincia ufficialmente il 20 gennaio, con il Valletta’s International Baroque Festival, una festa che dà il via ad un ricco programma di manifestazioni culturali, spettacoli e festeggiamenti all’aperto. Di particolare interesse il Museo Archeologico Nazionale, che espone i tempi maltesi risalenti all’età del neolitico e le inconfondibili statuine delle veneri preistoriche. Il costo per un soggiorno nella capitale maltese è di 243 euro, compreso il pernottamento, che per due giorni si aggira intorno ai 126 euro.

A seguire Lisbona, altra capitale europea di grande interesse: nel periodo estivo i suoi abitanti abbandonano il centro cittadino per rifugiarsi sulla costa atlantica e godersi il fresco. Cascais e Estoril sono due località balneari a circa venti minuti dal centro cittadino, dove strutture tradizionali incontrano le nuove attrattive turistiche, dai casinò ai campi da golf. Lisbona è quindi la meta perfetta per una piacevole vacanza a contatto con le acque cristalline dell’Atlantico, oltretutto a prezzo molto contenuto: a Lisbona un buon albergo costa intorno ai 120 euro, complessivamente le spese superano di poco i 200 euro.

Atene, considerata la culla della civiltà occidentale, rappresenta la perfetta vacanza culturale a basso costo. Ormai dal 2004 la città ha reso molto più accessibili i siti archeologici, puntando su una immensa area pedonale, lunga 4 chilometri, che porta direttamente ai piedi dell’Acropoli e in altri siti archeologici di grande interesse culturale. Questo permette di penetrare il centro cittadino senza doversi imbottigliare nel traffico o anche solo sopportare l’aria viziata dallo smog. I prezzi ad Atene si aggirano intorno ai 100 euro o poco più, e complessivamente la vita ateniese è piuttosto economica, non superando complessivamente i 200 euro.

Praga è il cuore pulsante dell’Europa che si rinnova: accanto alle splendide architetture barocche restaurate e le strade della Città Vecchia, si stagliano le nuove aziende di tecnologia ed i luminosi negozi di moda. Un’attrattiva intramontabile è soprattutto rappresentata dal secolare Orologio Astronomico, gioiello di punta del Municipio della Città Vecchia. Per alloggiare in questa meravigliosa capitale basteranno poco più di 200 euro, con i costi degli alberghi intorno ai 100 euro.

Mosca, capitale russa nonché centro economico di maggior rilievo del paese, è una capitale di grande fascino: passando dalla storica Piazza Rossa, si potranno ammirare gli strabilianti colori e forme della Cattedrale di San Basilio e lo storico Cremlino. Oltre a questo Mosca è anche una metropoli europea di punta, con i suoi 10 milioni di abitanti, i suoi bar, night club e centri commerciali. Anche solo con 90 euro di spesa si potrà pernottare in hotel a pochi passi dal centro, con una spesa complessiva intorno ai 130 euro.

Scendendo verso l’Europa orientale, Budapest, capitale ungherese tagliata in due dal Danubio. Attraversando il fiume verso ovest si giunge a Buda, la parte occidentale della città, con le sue sorgenti naturali e lo splendido Parlamento cittadino in autentico stile gotico, che offre una splendida vista del fiume. Buda è ormai dal 1873 unita a Pest, la parte orientale della città, ricca di luoghi d’interesse, dal quartiere ebraico allo storico mercato delle pulci. Con meno di 100 euro di spesa si può pernottare in questa magica città, spendendo complessivamente poco più di 200 euro.

 

 

Risalendo verso il Nord Europa, Varsavia, capitale polacca ormai da anni completamente rinnovata. Le tragedie belliche sono ancora ben presenti nel cuore dei polacchi, come dimostrano i vari musei e memoriali all’interno della città, ma la metropoli negli anni si è voluta concedere una nuova veste, ricostruendo la Città Vecchia e proponendo al contempo un’animata vita notturna. Con poco più di 200 euro sarà possibile vivere uno splendido soggiorno a Varsavia, con hotel che di prezzo scendono anche molto sotto i 100 euro.

Non molto distante la splendida Riga, capitale della Lettonia che si affaccia sul Mar Baltico. La città, passata nei suoi ottocento anni di storia sotto il controllo di diverse nazioni (dalla Russia alla Francia, alla Germania, e poi, finalmente, ai Lettoni stessi) è una esplosione artistica e soprattutto architettonica di art noveau. La vita cittadina è molto vivace, dalla stupenda Città Vecchia ai bar di nuova acquisizione, nonché le sublimi rappresentazioni dell’Opera Nazionale Lettone. La città è fra le più economiche d’Europa, con hotel che non superano, anzi a volte scendono molto al di sotto, di 70 euro.

Vilnius, la capitale della confinante Lituania, è la seconda capitale più economica d’Europa. La città è il centro turistico di maggiore interesse nazionale, per le affascinanti atmosfere della vecchia città medievale e, dall’altra parte del fiume, per il quartiere di Užupis (in lituano l’altra parte del fiume), dichiaratosi indipendente dal 1997 e protetto dell’UNESCO. Per le sue architetture storiche e la solida eredità culturale, Vilnius è una città da non perdere, anche solo per il prezzo: 80 euro di spesa per un hotel, a fronte di meno di 190 euro di spese complessive.

 

Il titolo di capitale più economica d’Europa se lo aggiudica Cracovia, la seconda città più importante della Polonia. La conquista dell’indipendenza nazionale nel 1918 ha permesso alla città di rinnovare lo splendido Castello di Wawel, posto sull’omonima collina, senza contare Rynek Glowny, la piazza medievale più grande d’Europa,  uno spettacolo per gli occhi. La città si trova a un’ora da Auschwitz, quindi è anche occasione per un doloroso quanto dovuto viaggio memoriale. Con meno di 90 euro sarà possibile alloggiare in un hotel cittadino, e con meno di 190 godersi una piacevole vacanza in questa magica città.

Testo di Costanza Bersani | Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

 

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.