Viaggi sostenibili, le scelte che fanno bene all’ambiente

Viaggiare sostenibile non è una moda passeggera, ma sta diventando una scelta di vita e una buona abitudine di un numero sempre maggiore di persone. Secondo TripAdvisor infatti quasi i due terzi dei viaggiatori hanno in programma di fare scelte più rispettose dell’ambiente nel prossimo anno. Pianificare un viaggio eco-sostenibile, oltre a fare del bene, è anche facile e non richiede grandi sacrifici, ma solo di seguire alcuni accorgimenti, come indicato dal The Washington Post.

Scegliere una destinazione verde

Nessuna destinazione è verde al cento per cento, tuttavia ce ne sono alcune che dimostrano un grande impegno verso politiche e pratiche amiche dell’ambiente. Quando si cerca un luogo di vacanza che abbracci uno stile di vita verde alcuni segnali che ci possono aiutare a riconoscerlo sono un consistente sistema di trasporto pubblico, grandi parchi e aree protette, piste ciclabili, quartieri percorribili e marcati degli agricoltori. Secondo il Global Green Economy Index pubblicato l’anno scorso da Dual Citizen la miglior destinazione verde è la Svezia, seguita da Norvegia e Finlandia. Per quanto riguarda i paesi in via di sviluppo invece si distinguono Zambia, Etiopia, Brasile e Costa Rica.

Scegliere un trasporto verde

Sicuramente il modo di spostarsi più verde è in bici e a piedi, ma ovviamente queste modalità non vanno bene per raggiungere le destinazioni più distanti. Tra i trasporti terrestri quelli più rispettosi dell’ambiente sono i treni. Subito dopo vengono gli autobus, soprattutto quelli che utilizzano energia elettrica o carburanti alternativi. In questo ambiti la Svizzera e il Giappone sono i due stati pionieri. Se invece si utilizza la macchina, l’ideale sarebbe scegliere un veicolo a basso consumo. Passando al trasporto marino, le navi da crociera, soprattutto quelle più grandi, hanno un impatto davvero molto negativo sull’ambiente. Nonostante queste abbiano fatto e continuino a portare avanti diversi cambiamenti per diventare più sostenibili, il viaggio in crociera resta sicuramente uno dei più dannosi per l’ambiente e la salute umana. Ma il mezzo di trasporto meno verde di tutti è l’aereo, infatti purtroppo non esistono modi verdi di volare. L’unica cosa da fare è seguire alcuni accorgimenti come: viaggiare di meno e restare più a lungo nella destinazione; prediligere itinerari con meno connessioni; patrocinare aeroporti verdi e selezionare un volo completo su un aereo di grandi dimensioni in una flotta a basso consumo di carburante.

Scegliere un hotel verde

Molti hotel indipendenti o di grandi catene seguono un proprio programma verde su cui ci si può informare. Oppure ci si può rivolgere ad hotel accreditati da programmi di certificazioni rispettate come Green Key, Global Sustainable Tourism Council e US Green Building Council. C’è poi una collezione di 55 proprietà affiliate al National Geographic: Unique Lodges of the World che impiegano un sistema di gestione sostenibile. Inoltre come ospite si possono fare delle scelte ecocompatibili durante il soggiorno, per esempio spegnendo sempre le luci quando non servono, partecipando al programma di riutilizzo degli asciugamani, o utilizzando biciclette messe a disposizione della struttura.

Scegliere attività verdi

È ovviamente molto importante anche quello che si sceglie di fare una volta giunti a destinazione. Alcuni hotel e tour operator offrono la possibilità di fare del volontariato a breve termine. Se questo però non vi entusiasma basta scegliere di fare attività che non nuocciono alla località. Per esempio facendo snorkeling, escursioni, paddleboard, kayak, bici, nuoto, birdwatching e prediligendo tour con guide locali.

Testo di Chiara Dalla Fontana |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.