Vacanze in tenda: la soluzione ideale per un viaggio low cost

Line Spacing+- AFont Size+- Print This Article

Si sa, quando si parla di viaggi a basso costo bisogna sempre scendere a compromessi, e viaggiare in tenda è il compromesso ideale per il viaggio low cost.

Ma siamo sicuri che viaggiare in tenda sia la soluzione migliore? Quali sono i vantaggi? Quali sono gli svantaggi? E’ sicuro? Queste sono le domande che solitamente affollano la mente di chi non lo ha mai fatto.

 Certo, viaggiare in tenda non sarà la soluzione più comoda del mondo, e serve un certo grado di adattabilità. E bisogna usare la testa, per fare in modo che sia sicuro. Ma per gli amanti dell’avventura, poche cose sono migliori che la vista dall’apertura della tenda di primo mattino!

Viaggiare in tenda, tutti i vantaggi

E’ economico: Questo punto è ovvio ma anche fondamentale, perché viaggiare in tenda permette di risparmiare tantissimo sui costi del pernottamento. Non dovendo pagare il costo dell’albergo, si risparmia moltissimo, soprattutto in paesi molto costosi. Ad esempio in Giappone, nella zona del monte Fuji che è molto costosa, è possibile campeggiare e risparmiare almeno 25 euro al giorno di pernottamento.

Consente di risparmiare anche sul cibo: Se si viaggia in tenda a questo punto anche un fornellino da campo è d’obbligo. Grazie ad un semplice fornello da campeggio sarai in gradi di cucinarti il cibo in maniera autonoma, così da risparmiare ulteriormente andando a ridurre ancora il budget dedicato al viaggio.

Decidi tu dove dormire: La tenda offre una flessibilità incredibile, puoi decidere dove piantarla e gestirti in autonomia i tuoi tempi. La si può piantare davvero ovunque con un po’ di scaltrezza, persino per dormire sulla Grande Muraglia cinese, un’esperienza incredibile che si può vivere solo grazie alla tenda ed alla flessibilità che quest’ultima ti può dare.

Libertà negli orari: Inutile dire che sarai tu a decidere a che ora fermarti a piantare la tenda, mangiare o andare a letto, insomma nella maggior parte dei casi avrai una totale flessibilità sugli orari e potrai gestirti appieno la giornata nel modo che ritieni più opportuno.

Sempre a contatto con la natura: Se sei un amante della natura, la tenda è d’obbligo. Dalle dune del deserto del Gobi, alle sponde dei five lakes nel monte Fuji, sulle rive del Sunkoshi river in Nepal, lungo il lago baikal in Russia ed in mille altre occasioni in ogni parte del mondo. Insomma svegliarsi la mattina in riva al lago, prepararsi la colazione e godersi il suono della natura è un’emozione che solo la tenda ti sa regalare.

Interagire con altri viaggiatori: Se decidi di campeggiare in campeggi, troverai altri viaggiatori con cui fare amicizia e condividere le esperienze di viaggio, che con tutta probabilità hanno tante cose in comune con te per quanto riguarda l’idea di vacanza ideale e il budget.

Ma non è tutto oro quel che luccica. Per tanti versi, viaggiare in tenda è anche difficile!

Viaggiare con la tenda, come iniziare

La prima cosa da tenere in considerazione è il tipo di viaggio che vuoi affrontare: se devi farti carico di tutto il peso sulle spalle, allora ti consigliamo di valutare bene quale sia la tenda migliore da acquistare.

Le seconda cosa da fare è quella di informarsi sulle regole per il campeggio nel Paese che andrai a visitare, e magari fare una ricerca su quali sono le migliori aree per campeggiare nel luogo che hai scelto.

 Ricordati di testare il tuo equipaggiamento prima di partire: prova a montare la tenda almeno una / due volte prima di partire per il viaggio, così avrai modo di capire la procedura di montaggio, quali sono gli eventuali problemi nel montare la tenda e come risolverli.

Ma conviene ovunque viaggiare in tenda? No, non è detto. Solitamente la tenda risulta meno conveniente in paesi molto poveri, dove il costo della vita è particolarmente basso ed il prezzo del pernottamento è di pochi euro.

Questo non vuol dire che la tenda sia completamente inutile, per esempio se si intendono fare attività all’aria aperta di più giorni o si vuole addentrarsi in zone naturali e poco turistiche. Quindi anche se hai intenzione di viaggiare in paesi poveri, dovresti tenere sempre in considerazione le esperienze che vuoi fare per decidere se la tenda può essere la tua fedele compagna di viaggio oppure no!

Marco Mignano & Ilaria Cazziol www.viaggiosoloandata.it  |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

 

Lowcost

Dubai lowcost, guida per piccoli budget

Dubai lowcost, guida per piccoli budget

Città avveniristica e votata al lusso, Dubai si può vivere anche in versione lowcost. Alcune attività si possono addirittura fare gratis, molte quelle a piccolissimo budget. Scoprite qui quali. Cosa fare [...]

RICEVI GRATIS LA RIVISTA
Compila questo modulo per ricevere tutti i mesi gratuitamente la nostra rivista Latitudes direttamente nella tua email.
Latitudes App
Sfoglia la nostra rivista ovunque tu sia
Latitudes App
Sfoglia la nostra rivista ovunque tu sia