A Firenze Palazzo Corsini apre per l’Eredità delle Donne

Palazzo Corsini
Palazzo Corsini

Gli eventi a Firenze da tenere d’occhio per tre giorni di cultura e occasioni d’oro come quella a Palazzo Corsini. 

Dal 21 al 23 settembre Firenze si costella di appuntamenti imperdibili, in occasione delle giornate europee del patrimonio. Uno tra questi, certamente degno di nota, è l’apertura gratuita delle porte di Palazzo Corsini, per la prima volta. La prestigiosa location, infatti, sarà il fiore all’occhiello dei tanti eventi che costituiscono il programma della prima edizione del festival l’Eredità delle donne.

Il Palazzo è una delle chicche della città, con una forte valenza storica e architettonica. Rappresenta infatti uno dei più prestigiosi esempi di tardo barocco della Firenze rinascimentale, stile che si rivela soprattutto nei tetti, decorati con statue e vasi in terracotta, e nella corte a forma di U. L’edificio porta la firma di Bartolomeo Corsini e di suo figlio Filippo che ne ampliò la parte che tende verso il Ponte S. Trinita.

Per il festival, tutta la collezione dell’antica famiglia nobile fiorentina dei Corsini, il cui patrimonio comprende opere Botticelli, Fillippino Lippi, Pontormo e Giovanni Bellini, sarà raccontata ai visitatori dalle nipoti di Donna Elena Corsini per una storia tutta al femminile. Il fatto che il tesoro di capolavori custodito qui non sia andato perduto nel tempo si deve al coraggio e all’intraprendenza proprio di questa donna, che durante la Seconda Guerra Mondiale salvò questo catalogo di bellezza, oggi appartenente alle quattro sorelle Corsini.

L’Eredità delle donne, diretto da Serena Dandini, quindi porta con sé tante novità e numerosi ospiti, nazionali e internazionali, provenienti da diversi ambiti, ma tutti con uno scopo comune. Quello di raccontare la cultura in una chiave tutta femminile. Tra gli ospiti più attesi ad esempio Itziar Ituno, nota per il suo ruolo dell’ispettore Raquel Murillo nella serie tv di successo La Casa di Carta, Franca Valeri, attrice e sceneggiatrice che vanta collaborazioni con Alberto Sordi e Federico Fellini, Lina Wertmuller, Carla Signoris,  Anna Bonaiuto, Francesca Reggiani, Alessandra Faiella e la donna del rap Paola Zukar.

Il festival, dedicato al contributo della  donna al progresso dell’umanità si snoderà tra  molteplici location e, come anticipato, avrà un fitto programma di eventi. Eccone alcuni.

Rassegna cinematografica

Una rassegna cinematografica, curata da  Adele Tulli,  al Cinema La Compagnia,la  prima sala in Italia (e la terza al mondo) dedicata ai  documentari e ai festival cinematografici internazionali. Per l’occasione saranno presentate produzioni nazionali e  internazionali di documentari che rendono  omaggio a donne che hanno cambiato la nostra visione del mondo.

Donne che fanno notizia

Un momento di scambio e confronto sul tema della rappresentazione del femminile nella catena dell’informazione con giornalisti importanti.

Protagoniste dell’industria culturale

Evento per fare luce sulle  dimensioni economiche e gli strumenti essenziali del mecenatismo al femminile.

Reading e musica

Diversi reading dedicati a figure del calibro di Oriana Fallaci, ed eventi dedicati alle donne della musica.

Insomma, Firenze è ormai pronta ad un vero e proprio tripudio di appuntamenti culturali. E voi?

Testo di Redazione|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.