I grandi fotografi contro la Poliomielite

india_kumbha_mela
India – Kumbha Mela di Giancarlo Majocchi

22 grandi fotografi si sono impegnati a favore dell’eradicazione della Poliomielite. Yann Arthus Bertrand, Pucci Balladore, Gianni Berengo Gardin, Chris Broadbent, Gianni Cigolini, Marco D’Anna, Anna De’ Capitani, Franco Fontana, Giovanni Gastel, Elena Givone, Cosmo Laera, Giancarlo Majocchi, Renato Marcialis, Carlo Mari, Nino Mascardi, Picwant, Canio Romaniello, Guido Alberto Rossi, Enrica Scalfari, Raffaella Schlegel, Massimo Sestini, Stefano Torrione hanno donato 33 opere fotografiche fine art al Rotary Club Milano Nord dando cosi la possibilità di organizzare una mostra fotografica e un’asta delle immagini esposte, che saranno battute da Christie’s  alle 18.30 del  24 Ottobre a Palazzo Reale nella Sala Conferenze. Tutto il ricavato sarà devoluto a EndPolioNow fondazione del Rotary International per l’eradicazione della Poliomielite nel mondo. La poliomielite è a un passo dalla completa eradicazione: l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha individuato la fine del 2018 come termine per completare la campagna di vaccinazione. Anche quest’anno, per il sesto anno consecutivo, il 24 ottobre ricorre la giornata che i Rotary Club di tutto il mondo dedicano alla lotta contro questa malattia. L’asta sarà battuta con l’obiettivo di raggiungere il corrispettivo del costo di 3.000 fiale – una fiala di vaccino antipolio costa € 7,00 – le quali serviranno a vaccinare altrettanti bambini in paesi disagiati.  L’evento è aperto a tutti gli appassionati e collezionisti, si consiglia di prendere contatto comunque con la segreteria del Rotary Club Milano Nord per ricevere un invito alla email : segreteriamilanonord@gmail.com.

Testo e foto di Giancarlo Majocchi|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.