Un borgo rinato nel cuore della Toscana

Dieci abitanti e un sogno diventato realtà, tutta da vivere. Questo è Castiglioncello del Trinoro, un borgo di pietra affacciato sulla Val d’Orcia, uno dei punti panoramici più suggestivi della Toscana meridionale.

La visuale scorre lenta dalla Rocca di Radicofani fino al Monte Amiata e permette di godere di un panorama divenuto famoso in tutto il mondo per i colori, le strade bianche la dolcezza delle sue colline e quella una sensazione di pace e relax unica che solo la natura sa offrire. Un borgo destinato all’oblio, oggi ci vivono 10 persone, se non fosse scattato il colpo di fulmine per Michael Cioffi, avvocato americano di origini italiane, che nel 2005 ha iniziato ad acquistare le case e, con l’aiuto dell’interior designer Ilaria Miani, ha dato il via ad un grande lavoro di recupero edilizio nel segno del rispetto e della valorizzazione della sua storia. È nato così Monteverdi Tuscany  un hotel diffuso che quasi non vedi dall’esterno, perché in una casa c’è il ristorante, in un’altra l’Enoteca caffè bistrot, in un’altra ancora la SPA con una splendida piscina sotterranea riscaldata che si affaccia sulla valle. Con le sei stanze aggiunte nel 2018, gli ospiti oggi possono scegliere tra 18 camere e tre ampie ville, dove l’antico e i materiali di recupero si fondono in armonia con un gusto contemporaneo: arredi personalizzati, accessori e opere d’arte originali di molti artisti contemporanei rendono ogni alloggio unico e diverso dall’altro.

Sebbene gli edifici risalgono al XII secolo, l’estetica raffinata, l’uso sapiente dei colori e i servizi di primissimo livello creano un’atmosfera senza tempo, oggi a disposizione tutti i mesi dell’anno per i viaggiatori più esigenti. Tutt’intorno le strette viuzze, una piazzetta con le panchine e una chiesa, risalente al XIV secolo, che è luogo di culto ma anche teatro di eventi culturali. Perché questo è il desiderio di Cioffi, far diventare Monteverdi Tuscany un luogo di aggregazione culturale, aperto a tutti e non solo agli ospiti dell’hotel. Ogni anno, infatti, nell’ambito del programma “Artists in Residence”, vengono organizzati concerti di musica classica e incontri culturali con esponenti internazionali. La Lounge ospita musicisti di vari generi, dal jazz alla fisarmonica e c’è anche una Galleria d’arte dove artisti, quali Matt Connors, Monster Chetwynd, Billy Sullivan, Anthea Hamilton e Laure Prouvost, vincitrice del Turner Prize 2013, espongono le loro opere.

Il luogo ideale dove rigenerarsi, ma anche un punto di partenza alla scoperta del territorio e delle grandi città d’arte toscane ed umbre: Siena, Montepulciano, Orvieto e Pienza, solo per citarne alcune. Ma anche per passeggiare a stretto contatto con la natura, tra vigneti, uliveti e campi che d’estate s’infiammano del rosso dei papaveri. Grazie all’esperienze di due guide naturalistiche, Piero e Alessandro, titolari di Ovvai è possibile fare bellissime escursioni a piedi nel vasto Parco della Val d’Orcia tra boschi di faggi secolari, poderi medievali, abbazie romaniche. O, per gli amanti del buon vino, i Weekly Wine Tours che associano una piccola esplorazione del territorio ad una degustazione eno-gastronomica. Ogni loro proposta è studiata per venire incontro alle esigenze di persone di tutte le età, quindi non serve essere dei camminatori provetti.

Per il fai da te, il consiglio è percorrere la via Francigena che arriva nell’area delle Crete Senesi, caratterizzata da colline argillose che formano un paesaggio dall’aspetto surreale, spesso descritto come “lunare”. Se invece amate i borghi antichi, poco lontano c’è Bagno Vignoni un piccolo borgo unico nel suo genere, con una serie di antichi edifici che circondano la piscina termale di epoca rinascimentale posta nella piazza centrale e circondata da bellissime arcate.  E queste sono solo alcune delle mete raggiungibili da Castiglioncello del Trinoro, un luogo che, come tanti, rischiava di scomparire dalle mappe turistiche ma, grazie a Monteverdi Tuscany, oggi è conosciuto in tutto il mondo, forse un po’ meno in Italia. Ed è un vero peccato.

Info monteverdituscany.com

Testo di Patrizia Dolfin|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.