Hotel culturali: una notte con le opere di artisti internazionali

Alcuni hotel possono vantare opere d’arte degne di un museo Credit Alex Filz

Chi pensa che le opere d’arte siano esposte solo nei musei si sbaglia di grosso. In diversi hotel in Italia, infatti, capolavori di grandi artisti internazionali arricchiscono l’ambiente donando alla struttura quella particolare atmosfera che di solito ammanta le pinacoteche.  Corridoi e stanze dove le opere di pittori che hanno fatto la storia si possono ammirare da così vicino che sembra quasi di entrare nei quadri. In questi hotel si ha il privilegio di soggiornare e di notte di sognare insieme a Van Gogh, Picasso, De Chirico e tanti altri.

Van Gogh, Parma

Vincent Van Gogh Multimedia & Friends

Van Gogh e i suoi straordinari vortici di colori si possono ammirare e toccare da vicino a Palazzo Dalla Rosa Prati, residenza d’epoca nel cuore di Parma ad un passo dal Battistero e dal Duomo. Nella struttura si può soggiornare nelle eleganti camere e suites e poi immergersi nei celebri dipinti della mostra Van Gogh Multimedia & Friends, dal 31 gennaio al 26 aprile 2020.

Vincent Van Gogh Multimedia & Friends

Supporti multimediali di grande impatto visivo ed emotivo permettono di carpire in ogni dettaglio la magnificenza dei capolavori del pittore olandese. La mostra è divisa in aree tematiche: vi è quella dedicata agli autoritratti, che rappresentano gli stati d’animo dell’artista, o un’altra dove sono protagonisti i dipinti sui lavori artigiani e contadini, senza dimenticare, tra gli altri, lo spazio dove dominano le campagne olandesi e francesi in cui si rifugiava l’artista si rifugiava. Nella stanza segreta di Vincent Van Gogh sono esposti capolavori di autori amici come Monet, Degas e Renoir giunti da prestigiose collezioni private. L’esposizione prodotta dalla Navigare s.r.l. è aperta dalle 9.30 alle 20.00 dal lunedì al venerdì e fino alle 21.00 il sabato e la domenica. Biglietto intero 12 euro, gratis per i bambini fino a 6 anni.

Picasso con lo sguardo sullo Sciliar

Romantik Hotel Turm – Arte al Turm

Si può trascorrere una notte con Picasso al Romantik Hotel Turm di Fié allo Sciliar, Bolzano. L’albergo storico è già di per sé un’opera d’arte: la struttura, infatti, è composta da tre edifici e diverse torri, la più antica delle quali risale all’XIII secolo. A rendere il soggiorno ancor più spettacolare è la vista che si può godere dello Sciliar, la montagna simbolo delle Dolomiti. I corridoi e le stanze sono caratterizzate da elementi storici che si combinano alla perfezione con il design più moderno. Qui spicca una collezione unica, frutto della passione di Kark Pramstrahler, padre del proprietario Stephan, mecenate d’arte che ha lasciato all’hotel circa 2mila dipinti a olio, acquarelli e litografie di Joseph Beuys, Oskar Kokoschka, Otto Dix, Paul Klee, Giorgio de Chirico, Renato Guttuso e altri artisti. Splendide due opere di Picasso, di cui una è esposta nel bar dell’hotel. Si soggiorna a partire da 145 euro a persona a notte: nel prezzo sono incluse la colazione, la visita artistica guidata, l’uso del centro benessere con black pool, fontana Wolfsbrunnen, 4 saune, grotta salina e altre sale relax. Tel. 0471 725014.

In Alta Badia per Thun e una collezione di arte moderna internazionale

Romantik Hotel Cappella – Credit Alex Filz

Nei corridoi del Romantik Arthotel Cappella di Colfosco, in provincia di Bolzano, sono esposti capolavori di tutto il mondo: tra questi vi sono dipinti d’autore, statue, teche contenenti oggetti provenienti da ogni parte del pianeta. Un vero e proprio museo, questo, dove è possibile soggiornare e rigenerare corpo e spirito nella tranquillità delle Dolomiti, le cui cime fanno parte del Patrimonio Mondiale UNESCO.

I coniugi Pizzinini hanno portato nella struttura opere che ricordano circa 35 anni di viaggi. Renata ha fondato nel 1989 l’Art Gallery Renée all’interno dell’hotel, creando una vasta collezione di arte moderna. In realtà l’arte ammanta ogni angolo della struttura: nei corridoi e nelle stanze si possono ammirare opere artigianali, totem insoliti e dipinti di artisti locali e di fama internazionale. Le 47 camere e suite, concepite come opere d’arte, sono tutte diverse fra loro e sono caratterizzate da particolari elementi di design e opere di artisti come Thun, Sprotte o Veronesi. Due intere suite sono decorate con mobili di Matteo Thun. Prezzi a partire da 155 euro a persona al giorno con colazione. Tel. 0471 836183, www.romantikhotels.com

Le Dolomiti e le opere d’arte di Tamara Call

Excelsior Dolomites Life Resort – Art Gallery

Le Dolomiti diventano arte nelle opere di Tamara Call, padrona di casa dell’Excelsior Dolomites Life Resort di San Viglio di Marebbe, in provincia di Bolzano. L’hotel di lusso dispone di ampie vetrate da cui si possono ammirare in tutto il loro splendore e imponenza le meravigliose montagne Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Tamara, per realizzare i propri lavori, si lascia ispirare dalla natura.I quadri che dipinge, con acrilico, a olio e a gessetto, narrano storie sulla flora e la fauna delle Dolomiti, sulla vita della gente di montagna.

Chi ha la fortuna di ammirarli si sente pervadere da una profonda armonia interiore. Alcune opere sono esposte nella Dolomites Art Gallery del resort. Nella galleria si possono osservare anche le fotografie a colori e in bianco e nero scattate da Noemi Call, la figlia, che alterna scatti spontanei a scene curate nei dettagli. Per chi vuole cimentarsi nella creazione di una personale opera d’arte può usufruire dei corsi di pittura per gli ospiti organizzati da Tamara. Un soggiorno parte da 130 euro a persona a notte: nel prezzo sono incluse la pensione benessere e un ricco programma giornaliero di attività guidate tra sport e natura. Tel. 0474 501036, www.myexcelsior.com

Nel Castello di Petroia le sculture di Armando Riva

Castello di Petroia – Armando Riva – Gallo da po – credit Castello Petroia_

Su una collina tra Perugia e Gubbio si erge il Castello di Petroia con la sua imponente torre del XII secolo. La fortezza è già di per sé un’opera d’arte sia per la sua storia millenaria, qui è nato anche Federico da Montefeltro, sia per l’autenticità dei suoi ambienti che permettono di vivere un viaggio nel Medioevo. Tra le sue mura secolari si possono ammirare le particolari statue in bronzo dell’artista Armando Riva. Una delle più famose è quella chiamata “L’ingordo”, una statue di Cristo con le braccia rivolte verso il paesaggio della vallata umbra. Si tratta di una critica all’uomo moderno che, come un “povero cristo”, fagocita tutto quello che i mass media propongono.

Al secondo piano del Castellare maggiore si può visitare una galleria che custodisce altre opere. Armando Riva, infatti, lasciò alcune delle sue creazioni al Castello di Petroia dopo aver allestito qui una sua mostra personale nel 2009. Oggi se ne contano una decina. Per un soggiorno al Castello di Petroia, il prezzo parte da 120 euro a camera al giorno. Per informazioni, 075 920287 o www.petroia.it

Testo di Gabriele Laganà|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.