Torino e il pallino per la cucina

Il pallino: il gioco delle bocce ruota interamente intorno alla piccola sfera. Tutti lo sanno alla Società Bocciofila Madonna del Pilone di Torino, un circolo qui dal 1943, ma prima in Corso Casale dal 1922, e storico luogo d’incontro del quartiere, oggi anche pregevole trattoria.

A Torino, sulle sponde del Po, a due passi da Piazza Vittorio Veneto, con l’impressione di stare in campagna. È una vera bocciofila: vi si disputano ancora gare e tornei, ma si gioca anche a bocce quadrate (meglio conosciute come boule carrès), gioco molto conosciuto in Francia dove si svolgono anche i campionati mondiali della disciplina.

Un luogo unico

Chiesa Modonna del Pilone, sulle sponde del Po, Torino

Dunque il retaggio della cultura francese nei costumi dei Savoia si sente. Anche a Torino le bocce sono tuttora molto praticate e sopravvivono diversi circoli dove ritrovarsi. Un luogo come la Bocciofila del Pilone è però cosa rara: qui si gioca sul serio, c’è un parco per i bambini, ci sono panchine e tavoli sotto glia alberi, vicinissimo scorre il fiume. È un luogo davvero ameno e d’altri tempi. In più si mangia, e bene.

Bocce e gastronomia

Cene a tema con prodotti eccellenze del territorio come la toma d’alpeggio.

Dall’agosto scorso la gestione è stata rilevata da Lugi Ricciardi, che dall’editoria (Utet e Panini) è approdato alla ristorazione passando da Eataly e Ghiottus Taberna, e da Patrizia, con un passato nella moda e nel benessere e nelle pratiche tradizionali thai. Sono loro che oggi animano le serate della Bocciofila Madonna del Pilone e per entrambi l’obiettivo è uno solo: creare uno spazio di convivialità, qualità e sapore ai piedi della collina di Torino.

La Bocciofila è aperta tutti i giorni, con un menu che cambia quotidianamente e spazia tra ricette attinte da tutto il territorio italiano, cucinate da chef qualificati e con un’attenzione quasi maniacale ai prodotti, soprattutto del Piemonte. Uno dei punti di forza sono le cene e degustazioni a tema. Come quella recentissima dedicata ai prodotti della Valchiusella, piccolo scrigno del Canavese, che ha portato in tavola vere delizie e rarità, come le Miasse o la zuppa di Ajucche, cucinate da chef locali e presentate direttamente dai produttori.

Il mercato mattutino

Miasse di mais cotte al fuoco di legna con formaggio fresco alle erbe e flan di erbe spontanee della Valchiusella.

Altro chicca è il mercato della domenica mattina con i prodotti degli orti vicini. Tanti clienti trovano veramente piacevole entrare nel cortile e fare compere di primizie appena colte, le stesse che andranno poi utilizzate per i piatti del Circolo.

La sera il bel dehors si illumina e diventa romantico e suggestivo. Sembra quasi di stare in vacanza, seduti a lume di candela a sorseggiare un vermouth, aspettando una delle ricette semplici e raffinate proposte dalla cucina. Che si vada a punto o si bocci, qui non si sbaglia mai.

Info utili

Società Bocciofila Madonna del Pilone

Viale Suor Giovanna Francesca Michelotti, 102/A
10132 Torino TO – tel. 011 899 9205
Testo di Teresa Scacchi |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com
STYLE CSS VIDEO