Una situazione che spesso capita se si viaggia all’estero per una vacanza. È in queste occasione che emerge la necessità di saper parlare una lingua.

Può capitare di dover fermare chi si incontra in strada per chiedere una informazione oppure si ha l’urgenza di conoscere orari di un treno o di un bus. E, perché no, si può avere il semplice desiderio di instaurare una amicizia con qualcuno incrociato in un locale.

È in quel momento che vorremmo esprimerci al meglio e comprendere cosa dice il nostro interlocutore. Ma a quel punto è già troppo tardi. Non va però dimenticato che saper parlare un’altra lingua permette di scoprire nuove culture e nuove tradizioni e, non meno importante, apre opportunità di lavoro sia in Italia che all’estero.

Certo, non sempre è facile iniziare a studiare un qualcosa che non si conosce. Ma esistono validi aiuti per chi ha voglia di apprendere: studiare all’estero. Un modo divertente e produttivo, questo, di trascorrere una vacanza lontano da casa.

Affinché l’esperienza risulti davvero utile e non ci siano brutte sorprese, è necessario rivolgersi a professionisti del settore. Tra questi spicca EF, società internazionale specializzata in formazione linguistica, viaggi studio, corsi di laurea e scambi culturali, che è pronta a fornire i propri servizi in oltre 40 destinazioni sparse per il mondo per una estate all’insegna dell’istruzione e del divertimento.

I vantaggi dei corsi estivi all’estero

I corsi estivi all’estero sono una grande opportunità per chi vuole ingrandire il proprio bagaglio culturale. Per di più la bella stagione è il momento migliore per dedicarsi allo studio di una lingua all’estero.

In questo periodo migliaia di giovani partono per iniziare l’apprendimento, scoprire una nuova località e stringere nuove amicizie.

Con EF si imparerà in modo semplice mediante l’interazione costante che si avrà con la cultura e la quotidianità locale. Andare in giro per negozi o prendere un mezzo pubblico, fare sport o assistere a concerti e spettacoli sono situazioni che aiuteranno ad assimilare la lingua.

Perché per imparare non è sufficiente ricordare una serie di parole o apprendere un insieme di regole ma serve pratica.

In cosa consiste un corso estivo EF

Un corso estivo all’estero di EF comprende una vasta gamma di programmi. In questo modo ognuno troverà la soluzione più adatta alle proprie esigenze.

Tra i corsi estivi all’estero le lingue disponibili sono inglese, francese, tedesco, spagnolo, giapponese, coreano e cinese. Nelle proposte rientrano campi estivi per bambini o per ragazzi, esperienze di stage e volontariato e corsi di preparazione all’Università. Va sottolineato che in Australia, Nuova Zelanda e Sud Africa i mesi estivi vanno da gennaio a marzo.

Come funziona un corso estivo

Il “Corso Estivo EF” è il programma di apprendimento più richiesto da giovanissimi e adulti. Consiste in un corso di lingua pensato per tutti i livelli, dal principiante a quello avanzato.

Prima di iniziare, lo studente effettuerà un test per verificare il livello di conoscenza linguistica. Con i dati ricavati dalla prova EF inserirà il partecipante nella classe più adatta.

Il programma include 20 lezioni a settimana della durata di 40 minuti ognuna, 16 lezioni di lingua generale, 2 sessioni progettuali e altrettante sessioni seminariali. I corsi si alternano tra mattina e pomeriggio.

Il piano di studi prevede lezioni di lingua generale per apprendere le regole grammaticali, sessioni progettuali per mettere in pratica le conoscenze ed incontri che consentiranno di interagire con altri studenti. 

Testo di Redazione|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

STYLE CSS VIDEO