Tra cultura e spiagge, ecco cosa vedere a Olbia

Olbia è una delle città più conosciute del nord della Sardegna, molto spesso eclissata dalle bellezze delle località più glamour della Costa Smeralda come Golfo Aranci, la Maddalena, San Teodoro o Santa Teresa di Gallura. Eppure, anche questa città custodisce bellezze pronte a stupire chi deciderà di fermarsi a scoprirle.

Cala Brandinchi in Sardegna
La bellissima spiaggia di Cala Brandinchi in Sardegna (ph.Shutterstock)

Visitare Olbia per una fuga d’inizio estate

Sebbene la sua notorietà sia dovuta per lo più alla vicinanza con la Costa Smeralda, Olbia è una di quelle città che merita di essere vista. I momenti migliori per potersi concedere un city break qui, prima di spostarsi magari in altre località sarde, sono i mesi primaverili o quelli di inizio estate, quando ancora non è approdata al suo porto la grande mole di turisti che ogni anno decide di trascorrere le vacanze in Sardegna. Olbia – non a caso – è una città parecchio trafficata, grazie non solo alla presenza del vicino aeroporto, ma anche del porto che serve tutta la zona nord-orientale dell’isola. Qui approdano infatti numerosi traghetti Civitavecchia Olbia, le navi la cui tratta è la più breve per chi parte dalla penisola.

Olbia in Sardegna (ph.Shutterstock)

Una volta sbarcati al porto di Olbia, il centro della città dista solo una trentina di minuti a piedi. Corso Umberto è la via principale, sulla quale si trovano negozi, edifici e graziose piazze, come Piazza Regina Margherita. Tra le tante attrazioni da raggiungere a Olbia, se si ha poco tempo, quelle da vedere per prime sono essenzialmente due: la Basilica di San Simplicio e il Museo Archeologico.

Le spiagge più belle vicino a Olbia

La spiaggia di La Cinta a San Teodoro in Sardegna (ph.Shutterstock)

Chi arriva a Olbia, tuttavia, freme dalla voglia di fare un salto nelle sue bellissime spiagge. Nelle vicinanze della città ci sono infatti alcune delle spiagge più belle della Sardegna, una più splendida dell’altra.

In zona San Teodoro, si trova la spiaggia di Cala Brandinchi, circondata da una pineta e affiancata da uno stagno dove di tanto in tanto è possibile ammirare i fenicotteri rosa.
Vicino a questa, c’è anche Cala Lu Impostu, una spiaggia più tranquilla, adatta a famiglie e coppiette.

Sempre da queste parti, si può raggiungere poi spiaggia La Cinta, una delle più famose di tutta l’isola. Si tratta di un litorale di circa 5 chilometri, caratterizzato da sabbia fine e bianchissima.

Spostandoci verso Golfo Aranci, troviamo invece Cala Moresca, una piccola distesa di sabbia chiara che si getta in un mare poco profondo.

Le spiagge più vicine a Olbia, per chi non vuole allontanarsi troppo, sono invece:

  • Pittulongu, a circa 8 chilometri di distanza, e molto frequentata dai locali;
  • Porto Taverna, a circa 10 chilometri dalla città, dalla quale si può vedere l’isola di Tavolara.

Infine, per chi viaggia con i propri amici a quattro zampe ed è alla ricerca di una spiaggia che ospiti anche loro, Le Saline è la località perfetta. Qui infatti si trova anche un’area cani, servizio non facile da trovare nelle spiagge in Sardegna. Le Saline, tuttavia, è ideale anche per chi non ha animali al seguito, ma cerca un posto più tranquillo dove rilassarsi. È anche frequentata di tanto in tanto da chi pratica kitesurf.

A cura di Redazione |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

STYLE CSS VIDEO