Capodanno a Londra: la più grande sfilata al mondo saluta il 2014

Dopo una notte di follie, quella del 31 dicembre, quasi sempre si finisce per trascorrere un Capodanno pigro e pantofolaio, magari davanti alla televisione che trasmette il tradizionale concerto, sorbendo un brodino caldo e smangiucchiando gli avanzi del pandoro natalizio. Volete un brivido in più? Perchè non partecipare a una ormai consolidata tradizione britannica per dare il benvenuto al nuovo anno? Dal 1987 infatti, londinesi e turisti si lasciano alle spalle l’anno vecchio assistendo alla “Lord Mayor of Westminster’s Big Parade“. Si tratta della parata più grande del mondo, con più di diecimila performers, tra ballerini e musicisti, in rappresentanza sia dei vari boroughs di Londra sia di tantissimi paesi esteri. L’imponente corteo, che si snoda da Parliament Square a Piccadilly Circus Street, è uno degli eventi più amati da londinesi e turisti anche perchè i boroughs colgono l’occasione per sfidarsi nel realizzare l’animazione più bella, destinando il ricavato della competizione in beneficenza.

La magia dei fuochi d’artificio sul Tamigi

In ogni caso la sfilata prenderà il via alle 12, non propriamente all’alba: avrete quindi tutto il tempo per festeggiare un ultimo dell’anno strepitoso tra le tantissime offerte proposte dalla bella Londra. Se i locali e i concerti in giro per tutta la città non mancano, uno degli appuntamenti imperdibili e da togliere letteralmente il fiato è senza dubbio lo spettacolo pirotecnico di fronte all’EDF London Eye. Allo scoccare della mezzanotte, annunciata dai rintocchi del vicino Big Ben, prenderà infatti il via uno spettacolo di fuochi d’artificio tra i più attesi e famosi al mondo, seguito poi da musica e djset. Lo spettacolo dei fuochi che si riflettono nel Tamigi, con il London Eye sullo sfondo è veramente da togliere il fiato. È possibile verderli al meglio da Victoria Embankment, dal Waterloo Bridge e dal Westminster’s Bridge. Cercate di arrivare in anticipo però, perchè le apposite viewing areas verranno chiuse una volta al completo.

La vera atmosfera delle feste tra luci e giocattoli

Infine non dimenticate di approfittare del vostro soggiorno a Londra per respirare ancora appieno l’atmosfera delle feste. Le celeberrime luci natalizie di Regent Street, Oxford Street e Carnaby street brilleranno infatti fino al 5 gennaio e, sempre in Regent Street, ai più piccoli si illlumineranno gli occhi di fronte alle vetrine a tema di Hamleys, il negozio di giocattoli più antico al mondo. I suoi piani e piani di giocattoli di ogni forma e dimensione, vi faranno girare la testa, complici i bravissimi animatori che all’interno illustrano il funzionamento di gadget elettronici e non solo. Se, frastornati da colori, folla e giocattoli di ultima generazione, cercate invece un po’ di tranquillità ed un’esperienza suggestiva, potreste visitare il Pollocks Toy Museum. Situato al numero 1 di Scala Street, poco distante dalle fermate della metropolitana di Tottenham Court Road, Goodge Street, Warren Street e Euston Square, sorge infatti questo piccolo museo che racchiude giocattoli di tutti I tempi e di diversi paesi, con una particolare attenzione per le bambole e le case di bambola di epoca vittoriana. Un vero salto indietro nel tempo, complice l’atmosfera raccolta dell’antica dimora che ospita il museo, che si snoda infatti fra scale e piccole stanze dai pavimenti in legno. Atmosfera e veri e propri reperti che valgono appieno 6 pound del biglietto (3 per i bambini).

Testo di Alice Cervia | Foto web

RIPRODUZIONE RISERVATA © LATITUDESLIFE.COM

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.