Viaggi spesso? La natura da portare in valigia

I viaggiatori incalliti sanno bene come ridurre al massimo lo spazio in valigia utilizzando prodotti multitasking. Siete amanti della natura? Portatela con voi anche in viaggio. Ecco qualche suggerimento per combattere i malanni che possiamo incontrare lungo la strada grazie ad alcuni efficaci rimedi naturali oppure utilizzando ingredienti facili da trovare in qualsiasi luogo.

Contro la nausea, spesso in agguato durante i viaggi, potete utilizzare lo zenzero, da masticare o sotto forma di tintura madre: se potete portarne con voi un po’ fresco, potrà servirvi anche in caso di mal di gola e tosse. Lo zenzero, infatti, è ottimo contro questi malanni se grattugiato in una tazza di acqua bollente con un cucchiaio di miele e una fetta di limone.
Se i viaggi in aereo vi agitano trovate un valido alleato nel biancospino: naturalmente il celebre albero non serve, vi basteranno alcune gocce di Fiori di Bach, da acquistare in erboristeria e tenere in borsa.

Vi siete dimenticati lo struccante? Non tutti sanno che l’olio è di gran lunga superiore anche ai prodotti make up più costosi: perfetto anche per l’epidermide delicata della zona occhi, sa sciogliere il trucco lasciando la pelle idrata. Lo sanno bene attrici e modelle che, abituate al trucco pesante, di norma si struccano con l’olio. In (quasi) qualsiasi hotel, potrete facilmente ottenere un bicchierino di olio (utile anche come crema corpo, da spalmare sotto la doccia per non ungere i vestiti), ma se amate partire attrezzati dirigetevi verso il karité, in burro o olio. Utilizzato fin dal tempo degli antichi Egizi, ancora oggi il karité viene utilizzato nei medicamenti per le ustioni gravi: altamente nutriente, vi proteggerà anche dai raggi del sole.

Anche l’olio essenziale tea tree oil è un rimedio naturale che in viaggio potrà soccorrervi in numerose situazioni: utile da spalmare sulle punture d’insetto e persino sulle verruche, potrete massaggiare le tempie con qualche goccia per allontanare il mal di testa, contro il quale è utilissimo anche il balsamo di tigre, un unguento a base di canfora e cajeput, prodotto a Singapore ma facile da incontrare in molti mercati e erboristerie occidentali, ottimo da tenere in valigia.
E ricordate: spesso basta usare l’ingegno, osservando le cose attorno a noi in maniera diversa. Per esempio il finocchio, ottimo per l’insalata, svolge una potente azione depurativa ed è ottimo in un decotto se state soffrendo per il mal di stomaco. E anche la camomilla, così facile da immaginare al momento della buona notte, riserva in realtà sorprese. Una volta bevuta la vostra tazza di dolce tisana, appoggiate il filtro sugli occhi: sarà un elisir capace di sgonfiare le palpebre e donarvi sollievo dopo un’intensa giornata di viaggio.

Maddalena De Bernardi

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.