Festa del Torrone di Cremona: una dolce manifestazione

Cremona, foto di Lucio Rossi
Cremona, foto di Lucio Rossi

Cremona si appresta ad ospitare il tradizionale appuntamento atteso con ansia dai golosi e dagli amanti di storia: dal 19 al 27 novembre, infatti, si svolgerà la celebre “Festa del Torrone” che animerà le strade della città con colori, musica ed oltre 250 iniziative che includono giochi, spettacoli, degustazioni ed iniziative culturali.

Il tema intorno al quale ruoterà l’edizione 2016 sarà il “Tempo”, un elemento che, proprio come il torrone, racchiude passato, presente e futuro, suggestioni e ricordi, tradizione e modernità. A questo particolare filone sarà anche collegata la mostra sul genio del rinascimento Janello Torriani in programma al Museo del Violino fino a gennaio 2017: il grande e poliedrico inventore, ideatore di strumenti complessissimi per la misurazione proprio del tempo e dell’evoluzione della volta celeste, sarà festeggiato con una maxi infiorata in Piazza Marconi e con uno stendardo creato dai fumettisti del Centro A. Pazienza. Ma non solo: per unire i due importanti eventi del capoluogo lombardo sono state ideate visite guidate della mostra, laboratori per i più piccoli ed altre accattivanti iniziative.

In occasione della manifestazione, lungo le vie del centro saranno collocati centinaia di banchetti che esporranno una vasta scelta di dolci in grado di soddisfare tutti i gusti: dalle ricette di alta classe al gelato da passeggio, dalle preparazioni con pistacchi, cioccolato, caffè e limoncello a quelle salate, passando per i torroni artigianali preparati al momento e con ingredienti naturali.

Chi desidera saperne di più sul pregiato e saporito prodotto protagonista della kermesse può prendere parte a “I Mille gusti del Torrone”, una rassegna che presenterà il torrone nelle sue svariate, fantasiose ed allettanti creazioni, con esperti del settore che illustreranno tecniche di lavorazione e le materie prime utilizzate.

Quest’anno, oltre ai classici appuntamenti, ci saranno anche altre novità come la grande mostra dedicata ai primi 180 anni di attività dell’azienda Sperlari. Per tutta la durata della Festa la Loggia dei Militi, situata nella Piazza del Comune, si trasformerà in un vero e proprio museo a cielo aperto in cui il visitatore potrà ripercorrere le tappe fondamentali della vita della celebre impresa e del suo prodotto principe, il torrone appunto, ormai entrate nella leggenda italiana.

Non meno interessante sarà la “Disfida ERG”, o “Regione Europea della Gastronomia”, un importante riconoscimento ottenuto dalla Lombardia Orientale che coinvolge le province di Cremona, Bergamo, Brescia e Mantova: in un’elegante location si darà vita ad una giocosa gara tra i pasticceri di Confartigianato di queste località che avrà come obiettivo la realizzazione di un nuovo ed appetitoso dolce che contenga ingredienti di tutti e quattro i territori. La leccornia che trionferà, infine, diverrà il dolce rappresentativo del settore orientale della Regione.

La “Festa del Torrone”, però, non sarà solo il luogo dove si allieterà il palato, ma diverrà anche il palcoscenico nel quale si svolgeranno appuntamenti culturali di alto livello. Tra i tantissimi eventi in programma, uno dei più popolari è la rievocazione del matrimonio tra Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti che si terrà domenica 20 novembre. Un allegro corteo composto da oltre 150 figuranti come dame, cavalieri, sbandieratori e musicisti sfilerà tra le vie del centro storico fino alla piazza del Comune dove i due celebri sposi verranno simbolicamente uniti in matrimonio.

La manifestazione, inoltre, renderà omaggio ad un grande concittadino del recente passato come Ugo Tognazzi, al cui talento sarà dedicata, alle 21:00 di mercoledì 23 novembre, la proiezione cinematografica gratuita “Ritratto di mio padre” presso il Teatro Filodrammatici.

Percorsi gastronomici con piatti ispirati all’artista, e realizzati da dieci ristoranti della provincia di Cremona, saranno proposti nell’ambito del circuito “La Strada del gusto Cremonese”, con rivisitazioni degli chef che garantiscono piena soddisfazione ad ogni palato nel rispetto della tradizione. La preparazione culinaria considerata come la più buona ed invitante  verrà premiata domenica 27 novembre, il giorno di chiusura ufficiale della rassegna.

Inoltre, come ogni anno, la kermesse ospiterà molti illustri personaggi; a due tra questi, scelti in modo accurato, sarà consegnato l’ambito “ Torrone d’Oro”, un importante riconoscimento che premia chi rappresenta Cremona ed il suo territorio in Italia e nel mondo.

Questi 9 giorni di festa saranno l’occasione giusta non solo per diventare esperti degustatori del dolce più tipico realizzato in tutte le sue creative varianti, ma anche per seguire particolari itinerari ideati per permettere di scoprire le meraviglie storiche ed  artistiche del capoluogo lombardo ed i tesori e le tradizioni della Pianura Padana.

Per maggiori informazioni e per il programma completo della manifestazione si può consultare il sito ufficiale della Festa del Torrone e il sito del Circuito Città d’Arte.

Testo di Gabriele Laganà  |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.