Tartufesta sui Colli Bolognesi

Il tartufo bianco dei Colli Bolognesi è il protagonista  di “Tartufesta” , la kermesse che per tutti i weekend di novembre alza il sipario sull’eccellenza della gastronomia dell’Appennino. Se Alba è il top in fatto di tartufi sulle Langhe, Savigno la tallona da vicino e si mette in vetrina nei fine settimana 10-11, e 17-18 novembre,  con il 35° Festival che celebra il tartufo bianco, per gli appassionati il Tuber Magnatum Pico.

“Tartufesta” rappresenta, per gli amanti del prezioso tubero, un appuntamento annuale da non perdere, dove il mitico tartufo bianco accoglie con le sue specifiche caratteristiche che mandano in visibilio i non pochi estimatori. Al suo fianco, il fratello minore, il Tartufo nero che ha una prerogativa in più: si può conservare in frizer, mentre quello bianco va consumato nel giro di due giorni. Il prezzo non è da strappacapelli: dieci grammi di tartufo bianco bastano per un piatto di taglioni e per due uova al tegamino. E costano solo 20 euro. Un capriccio che chiunque si può togliere una volta all’anno passeggiando fra le bancarelle che affollano le piazze dei piccoli centri abitati sui Colli Bolognesi, come Sasso Marconi e Savigno che hanno fatto rete per questa “Tartufesta” itinerante.Per esempio, il 10-11 si torna in Valsamoggia e quindi a Saìvigno, ma si può andare anche a Grizzana Morandi, mentre il 17-18 è ancora Savigno a chiudere la kermesse.

Tanti i momenti clou che fanno da corollario. Qualcuno è interessato a scoprire come si trovano i tartufi? Basta seguire il tartufaio Maurizio e il suo lagotto , Macchia, nei boschi circostanti. L’esperienza è assicurata perché Macchia è un cagnetto simpatico, vero fulmine nel trovare i funghi ipogei sottoterra.

Ma la passeggiata fra le bancarelle di Savigno non riempie certo il weekend. E allora si può esplorare il territorio circostante ricco di sentieri capaci di soddisfare le esigenze degli appassionati di trekking e cicloturismo. In questa valle si trovano anche oratori, i mulini ad acqua come quello del Dottore in Valsamoggia e il Mazzone a Monghidoro, e il castello di Monteveglio dove Enrico VIII incontrò la contessa Matilda di Canossa, oppure la casa di Guglielmo Marconi a Sasso Marconi. Per dormire, niente di meglio del B&B “Orsi “ a Pagato Hills dove la degustazione dei vini prodotti in cantina rappresenta un momento molto piacevole. Per pranzo e cena, funghi e tartufi a volontà da “I mugnai” oppure da “Amerigo”, una stella Michelin, la sua tigella con gelato di parmigiano è unica.

Tartufesta è una una manifestazione che rientra nel le iniziative a favore della valorizzazione dell’Appennino bolognese, dove la oramai consolidata collaborazione con Bologna Welcome ha per l’occasione creato tre diverse interessanti proposte per portare il visitare a contatto con questo territorio. 

SHUTTLE SERVICE- Il transfer creato da Bologna Welcome collega il centro di Bologna a Savigno. Una soluzione comoda ed economica per raggiungere la manifestazione. Il servizio si effettua l’ 11 e il 18 novembre. La partenza è prevista dal centro di Bologna, alle 9. Il ritorno è previsto per le 16. Il biglietto costa 5 euro.

TRUFFLE EXPERIENCE-  Bologna Welcome propone anche un’offerta per conoscere il mondo del tartufo. Truffle Experience  è un’immersione nel mondo del prezioso tubero, dalla ricerca alla generazione. Il programma prevede una visita dell’azienda Appenino Food dedicata alla produzione di esclusive referenze a base di questo pregiato ingrediente, con una lezione teorica introduttiva e degustazione. A seguire, partenza per la caccia al tartufo, accompagnati da un tartufaio e dal suo fedelissimo cane, di razza lagotto Bolognese. Per finire, nel tardo pomeriggio il pacchetto prevede tempo libero  a disposizione per vivere gli eventi a tema tartufo proposti dall’Appennino, degustando i prodotti del territorio nei numerosi stand legati alla gastronomia. È possibile acquistare il pacchetto Truffle Experience online attraverso il sito di Bologna Welcome, al prezzo di 35 Euro a persona.

TRUFFLE EXPERIENCE  E TRANSFER– Infine, Bologna Welcome, propone un terzo pacchetto che unisce il servizio transfer da Bologna centro e la magnifica avventura di Truffle Experience. Quest’ultima proposta,  sempre acquistabile sui canali di Bologna Welcome, costa 35 euro.

Info su  Bologna Welcome

Testo e foto di Graziella Leporati | Riproduzione riservata Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.