Prato, i 3 magnifici Cammini tra storia, natura e architettura

I Cammini, immersi nella natura, consentono di raggiungere e ammirare ville medicee patrimonio UNESCO. I vantaggi della app “Cammini”.

Con l’arrivo dell’estate si ha voglia di trascorrere più tempo possibile all’aperto. E allora perché non approfittatore della bella stagione per effettuare passeggiate che permettono di scoprire angoli incantati ma forse poco conosciuti d’Italia?

Da Prato si possono seguire 3 cammini storici, immersi nel verde, che consentono di raggiungere e ammirare ville medicee patrimonio UNESCO. Non c’è da allenarsi, perché gli itinerari sono adatti a tutti.

Via della Lana e della Seta

La Via della Lana e della Seta è un suggestivo cammino tra storia, natura e tradizioni. Il percorso, di circa 130 km, collega Prato e Bologna.

La prima città con il suo Cavalciotto, le gore e le gualchiere, è la capitale del distretto della lana e del tessile mentre il centro urbano felsineo, con i suoi canali e la famosa Chiusa, fu a lungo la capitale della seta.

Lungo il cammino si potrà ammirare l’imponente sistema idraulico che ha contribuito alla prosperità economica di queste comunità.

Questo cammino, che attraversa due Regioni, si snoda tra borghi, rilievi montuosi e vallate. Ad ogni passo ci si immergerà nelle meraviglie naturali dell’Appennino tosco-emiliano e nelle radici storiche e culturali dei territori. Senza dimenticare i panorami mozzafiato che si potranno ammirare e le persone che si potranno incontrare.

L’itinerario inizia in piazza Duomo di Prato e si sviluppa in sei tappe. Le prime condurranno attraverso Prato, Vaiano e Vernio. Successivamente, il cammino conduce verso l’Emilia Romagna con tappe a Castiglione dei Pepoli, Grizzana Morandi, Sasso Marconi e, infine, Bologna.

Qui per maggiori informazioni.

Via Medicea

La Via Medicea è un percorso intriso di grande storia e antiche leggende. Lungo 78,3 km, con un livello di difficoltà medio, questo cammino può essere completato in 4 o più giorni.

Si percorreranno principalmente strade locali e sentieri del CAI. La Via Medicea, di cui il Comune di Prato è capofila, è stata riconosciuta dalla Regione Toscana come “Cammino di interesse regionale”. Non solo. Perché lo stesso cammino è entrato a far parte dell’Atlante dei Cammini della Regione Toscana.

L’avventura inizia alle Cascine medicee di Prato e si conclude a Fucecchio, in provincia di Firenze. Durante il percorso si avrà l’opportunità di visitare quattro Ville Medicee, riconosciute come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Tra queste spiccano Villa Ambra di Poggio a Caiano e Villa La Ferdinanda di Artimino. Entrambe le strutture  sono considerate dei capolavori di architettura.

Lungo il cammino si incontreranno anche borghi storici, crinali e vallate panoramiche, parchi naturali, siti archeologici e numerose altre testimonianze storico-artistiche.  

La Via Medicea ha un collegamento tra la Via della Lana e della Seta e la celebre Via Francigena.

Qui maggiori informazioni.

Via delle Rocche

La Via delle Rocche è un cammino che si snoda tra Montemurlo e la Val di Bisenzio. Lungo il percorso si potranno ammirare castelli e torri immersi nella natura. Si seguiranno le antiche vie di mezza costa medievali, lungo le quali spuntano ancora oggi pievi, badie e piccoli borghi arroccati.

Suggestivi sentieri sembrano condurre indietro nel tempo. Passo dopo passo, infatti, si potranno scoprire importanti testimonianze di un passato medievale ed emblemi di celebri famiglie come i conti Guidi e Alberti.

Il paesaggio è piuttosto vario: si va dagli anfiteatri delle cave di Serpentino del Monteferrato ai dolci terrazzamenti collinari montemurlesi, dai panorami sconfinati del massiccio della Calvana alle selvagge asprezze dell’Alta Val di Bisenzio.

Per saperne di più si consiglia di consultare il sito.

App “Cammini”

L’app “Cammini“, realizzata dall’impresa pratese Space, è una preziosa guida multilingua completa itinerari e informazioni utili che consente di fare un’esperienza immersiva lungo i tre principali percorsi appena descritti.

I luoghi descritti nella app sono 14: La Via delle Rocche, La Via Medicea, La Via della Lana e della Seta, Rocca di Montemurlo,Torre di Melagrana,Rocca di Cerbaia, Rocca di Vernio, Villa Medicea di Poggio a Caiano, Museo Soffici e del Novecento Italiano, Pieve di San Leonardo, Villa Medicea La Ferdinanda, Cavalciotto, Borgo di Savignano, Badia di Montepiano.

Testo di Gabriele Laganà|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com