La mostra curata da Bill Wyman sarà una sorpresa

Stone Alone In Saint Paul”: il suggestivo villaggio provenzale accoglie la sorprendente mostra fotografica dell’ex Rolling Stones Bill Wyman.

L’esposizione di foto scattate da Bill Wyman a musicisti del calibro di John Lennon, Bob Dylan, Elton John ed altri, insieme a quelle che ritraggono artisti francesi quali Chagall, Arman e César, è un omaggio dell’ex Rolling Stones a Saint Paul de Vence, splendido villaggio medievale nel sud della Francia. Nell’Incantevole borgo in cui è possibile trascorrere indimenticabili giorni al sole della Provenza, la dimora di charme “Le Saint Paul” è indirizzo intimo con angolo gastronomico e la base ideale per visitare la mostra ed anche le numerose gallerie d’arte del villaggio. Una mostra fotografica del tutto originale ed un fotografo d’eccezione per un magnifico villaggio provenzale che, con più di 2 milioni di visitatori all’anno, rappresenta una delle mete turistiche più visitate di Francia. Il fotografo è Bill Wyman, bassista ed ex Rolling Stones, che ha trascorso diversi anni della propria vita in Provenza nei dintorni di Saint Paul de Vence, il borgo che ospita oggi un’esposizione di 94 fotografie originali, per lo più a colori, dalla collezione privata dell’artista. « Stone Alone In Saint Paul. 1966 -2010 » raccoglie, infatti, diverse foto singole dei membri dei Rolling Stones ed altri musicisti, tra cui John Lennon, Bob Dylan ed Elton John, oltre ad artisti come Chagall, Arman e César. « Essendomi trasferito nel Sud della Francia nell’Aprile del 1971, mi sono innamorato di Saint Paul de Vence sin dalla mia prima visita. », ha affermato Bill Wyman, « E’ per me un grande piacere essere il curatore della mostra Stone Alone in Saint Paul e aprire una piccola finestra sugli anni trascorsi da me in questo meraviglioso villaggio.» Interamente circondato da mura fortificate, Saint Paul de Vence si presenta in tutta la sua bellezza e particolarità già fuori dalle mura, dall’alto della sua collina. All’interno rivela poi un borgo medioevale magnificamente mantenuto nel tempo, che ha ispirato numerosi artisti di tutto il mondo e che accoglie nelle sue romantiche e sinuose stradine numerose gallerie d’arte. Indirizzo intimo, raffinato e base ideale per visitare la mostra, che durerà fino alla fine di Settembre, e vivere appieno la splendida atmosfera del borgo, è Le Saint Paul, un piccolo hôtel di charme ricavato dall’unione di antiche abitazioni signorili del XVI secolo in pietra a secco, sapientemente ristrutturate per assicurare ai propri ospiti un calore non comune. In quest’affascinante hôtel, associato a Relais & Chateux dal 1992, le camere e suite si svelano in tutta la loro eleganza tra mattonelle antiche, tessuti di seta e letti a baldacchino. Fiore all’occhiello de Le Saint Paul, unico hotel di lusso all’interno delle mura, è poi il ristorante gastronomico, che ha ricevuto la prima Stella Michelin nel 2000, a dimostrazione del savoir faire dello chef Ludovic Puzenat, che prepara raffinati piatti provenzali da gustare anche all’aperto, godendo della splendida vista su una Provenza ancora autentica.

 

A cura di: Samantha Lamonaca

Info: www.billwyman.com

Come arrivare: Per raggiungere Saint-Paul-de-Vence si può scegliere tra diverse possibilità. Chi viaggia in auto deve percorrere l’autostrada A8 e imboccare l’uscita 47, e procedere in direzione La Colle sur Loup/Vence: Saint Paul è situata a 15 km dall’autostrada, tra La Colle sur Loup e Vence. Chi preferisce il treno può scendere alla vicina stazione di Cagnes sur Mer o in alternativa, se si viene da Parigi, alla stazione di Antibes o Nizza. Anche l’aeroporto più vicino è quello di Nizza.

Dove mangiare: Hotel Le Saint Paul , ristorante caratteristico con ottima cucina provenzale da gustare all’aperto godendo della splendida vista.

Le Caruso, ristorantino caratteristico, con ottima cucina francese.

Dove dormire: Hotel Le Saint Paul davvero particolare, è un hotel di charme ricavato dall’unione di antiche abitazioni signorili, per un soggiorno romantico, rilassante e indimenticabile.

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.