[La fame vien viaggiando] Peperoncino: se lo conosci non ti scotti


Che apparteniate alla categoria di viaggiatori che amano assaggiare tutto ciò che sembra commestibile o che, invece, siate timorosi verso i cibi che non conoscete, è bene che impariate a riconoscere il peperoncino in base alla suo grado di piaccantezza. Ce ne sono di bellissimi dalle forme strane e dai colori sgargianti, tutti splendidi da osservare e fotografare ma alcuni davvero troppo forti. La Scala di Scoville misura il grado di piccantezza dei peperoncini indicando la quantità di capsaicina contenuta. Parliamo di un composto chimico che stimola i recettori del caldo, provocando la sensazione di bruciore.

Tuttavia, la piccantezza e i valori nutrizionali del peproncino sono variabili. Dipendono, tra le altre cose, dal clima e può anche accadere che frutti raccolti dalla stessa pianta nel medesimo momento presentino caratteristiche differenti. Inoltre, ogni individuo può percepire il grado di piccantezza in maniera diversa in base al proprio stato fisico. Non resta quindi che assaggiarli di persona tenendo ben presente che, con 2 milioni di unità Scoville, lo Scorpione di Trinidad guida la classifica seguito dal Naga Jolokia, dall’Habanero, dal Tabasco, dal Cayenna e dagli altri che trovate nell’immagine qui sotto.

Provateli tutti e trovate il vostro preferito. I miei sono l’Habanero, tipico dello Yucatan, e il Thai Dragon, che mi ricorda i gustosi piatti tailandesi.

Testo di Federica Giuliani | Foto web

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.