Movida Vilnius Style

vilnius-Amadeus-club
Amadeus Club a Vilnius foto Massimo Bisceglie

Sono in particolare i numerosi studenti universitari a essere protagonisti della movida di Vilnius. Che non presenta particolari eccessi e discutibili trasgressioni. I giovani si danno appuntamento nei caffè e nelle birrerie fino a tarda notte. Ecco quelli consigliati. Il Bookafe (Stiklių Gatvè 16) è tutto tappezzato di libri di ogni genere, a disposizione dei clienti che affollato i suoi piccoli tavoli mentre bevono un tè, un caffè o un cappuccino gustando ottime torte al cioccolato o di mele e ricotta. Lo Spiritus Bar (Aušros Vartų 4) è il posto giusto per bere deliziosi cocktail e affrontare ben “carburati” la notte. Poco distante si è attratti dalle musiche sparate a tutto volume e mixate dagli esperti DJ dell’Amedeus (Pasazo Skg.), lounge molto cool  vicino alla Filharmonija, palazzo neoclassico sede della filarmonica locale. All’X Gent’s Club (Rūdninkų str. 14) si è sicuri di passare notti hard in compagnia di splendide “signorine” dai corpi flessuosi e scultorei. Sempre sorridenti e disponibili. A pochi metri dal Municipio, esclusivo, è frequentato da vip della musica e dello spettacolo.

Tentazioni golose a Vilnius

Salciccia-di-maiale-cotta-nella-birra
Salcicce di coscia di maiale, con contorno di patate al forno e crauti Foto Massimo Bisceglie

A Vilnius si può fare un viaggio a ritroso nel tempo anche nei numerosi ristoranti della città che propongono le specialità più autentiche della saporita cucina lituana. Come antipasto è consigliabile il kepta duona, pane scuro di segale fritto nell’olio, condito con aglio, sale e salsa al formaggio. Uno dei piatti più singolari e saporiti è la zuppa di funghi porcini, servita in un insolito e singolare contenitore fatto con pane integrale di segale che assomiglia proprio a un fungo porcino gigante. Squisite sono le salcicce caserecce di coscia di maiale, con contorno di patate al forno, cauti stufati e salsa di mele, cotte nella birra, e i cepelinai, grossi gnocchi di patate ripieni di carne di maiale tritata, serviti con panna acida e pancetta. Traduzione lituana di Zeppelin, i famosi dirigibili inventati da Grav von Zeppelin negli anni Venti, di cui ricordano la forma. Queste sono le specialità più richieste del ristorante Leičiai Aliné (Stiklių Gatvè 4, tel. +37052609087, www.bambalyne.lt), dove si bevono birre e vodke artigianali. Frequentato soprattutto da giovani, professori, artisti e studenti, il ristorante Kitchen (Didžioji 11, tel. +37068880558, www.inthekitchen.it) propone dell’ottima anatra al forno con salsa di mirtilli. Incredibile, ma vero. A Vilnius, oltre alle specialità locali, si può gustare un’ottima pizza, enorme e saporita, che non ha nulla da invidiare a quella napoletana doc. Anche perché è certificata da un attestato che campeggia su di una parete del piccolo e accogliente ristorante Užupio Picerija (Paupio 3, tel. +37052153666), rilasciato dall’Associazione Verace Pizza Napoletana, di Napoli, il 24 maggio 2018. Un consiglio per grand gourmet. Controllare se sulle porte dei ristoranti è esposto il cartello White Guide che è una sorta di stella Michelin lituana, riconoscimento di eccellenza e di qualità.

Sogni d’oro.

ARTAGONIST Art Hotel suite
Uan suite all’Artagonist Art Hotel di Vilnius foto Massimo Bisceglie

Si dorme con ineguagliabili confort, sotto soffici piumoni, al Mabre Residence (Maironio g. 13, tel. +37052122087, www.mabre.it), dalla superba facciata neoclassica, antico ex convento. Abbondante e golosissima è la prima colazione con menù alla carta. Il suo ristorante Hazienda è un’ottima steak house, dove si gustano piatti di carne provenienti da allevamenti biologici. Sembra di entrare in una galleria d’arte contemporanea appena si è nella hall dell’Artagonist Art Hotel (Pilies G. 34, tel. +37052430000, www.artagonist-art.all-hotels-in-vilnius.com/en/). Centralissimo, le sue camere sono arredate con opere d’arte di artisti lituani emergenti. Mentre all’Hotel Pacai (Didžioji 7, tel. +37052770000,     www.hotelpacai.com) si dorme con la storia. Fa parte della prestigiosa catena alberghiera internazionale “Design Hotels”. Ricavato in un antico palazzo, è uno degli alberghi più lussuosi della città. Ristrutturato in modo filologico, ne sono stati conservati gli affreschi e le strutture d’epoca. Le camere, molto spaziose, rilucenti di marmi, sono impreziosite da eleganti arredi di design.

Shopping d’autore.

Manifattura di vetri artistici foto Massimo Bisceglie

Splendidi monili ed eleganti oggetti realizzati nell’oro della Lituania, l’ambra, si comprano da Arza Gallery (Savičiaus 9). Continua la secolare tradizione, risalente al XVI sec., dei maestri vetrai locali che espongono le loro opere di vetri, policromi, soffiati, da Stained Glass Manufactory (Stiklių 6). Mentre vi è una vasta scelta di lini preziosi e raffinati da Prints on Linen (Savanoriu pr. 178 F, www.printsonlinen.com) che espone un vasto assortimento di eleganti tovaglie, asciugamani e articoli per la casa.

Da non dimenticare la festa di San Casimiro.

Nell’interno della Cattedrale di San Stanislao e Vladislao, in una cappella barocca, si custodiscono le spoglie mortali di San Casimiro, principe polacco, patrono di Polonia e Lituania, noto anche come San Casimiro di Cracovia, dalla sua città natale. San Casimiro, infatti, nacque a Cracovia, in Polonia, il 3 ottobre 1458 e morì a Hrodna, oggi in Bielorussia, ad appena ventisei anni, il 4 marzo 1484, martire per difendere la sua fede. In suo onore si organizzano importanti festeggiamenti il primo week end di marzo. Un coinvolgente appuntamento che si rinnova ogni anno assolutamente da non perdere. Che è anche un’ottima occasione per acquistare i prodotti degli artigiani lituani, tra cui: sculture, utensili per la casa, giochi, strumenti musicali intagliati, vasi, ciotole, brocche, tazze, articoli in vimini, pizzi, ricami, tessuti in lino e gioielli di ambra.

Info. Panel Jeglinski della Lithuanian Tours parla un ottimo italiano ed è un profondo conoscitore della città e della Lituania. La Lithuanian Tours (Šeimyniškių str. 18, tel. +37052724163, www.lithuaniantours.it) fornisce servizi inappuntabili e organizza tour anche per visitare gli altri Paesi Baltici.

Informazioni turistiche: www.vilnius-tourism.lt/en/

Di Pietro Tarallo foto di Massimo Bisceglie |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.