La Guida Michelin arriva a Dubai: ecco i ristoranti premiati (anche italiani)

Sono 69 i ristoranti selezionati. Si prevede che con il lancio della Guida Michelin Dubai diventi anche una ambita destinazione gastronomica.

dubai-i-nuovi-ristoranti-guida-michelin
©Shutterstock

Meta sempre più ambita per viaggi di lusso, Dubai sta conoscendo uno sviluppo eccezionale anche da un punto di vista gastronomico. Negli ultimi giorni, nell’ambito della buona cucina, si è registrata una importante svolta. È stata presentata la prima Guida Michelin e Dubai Selection 2022 che include 69 ristoranti che coprono ben 21 tipologie di cucine.

A ben guardare, la novità non giunge inaspettata. La capacità della città emiratina di attrarre attrae visitatori e lavoratori provenienti da tutto il mondo si riflette in modo diretto anche nel mondo gastronomico. Dubai ospita migliaia di ristoranti che offrono una incredibile varietà di sapori che spaziano da quelli più raffinati allo street food.

La ricca offerta gastronomica si basa sia sulla cucina tradizionale emiratina che su piatti provenienti dalle culture di oltre 200 nazionalità residenti in città.

I riconoscimenti

Tra i locali premiati 14 hanno ricevuto il Bib Gourmand, 9 Una Stella Michelin, 2 Due Stelle Michelin ed, infine, 1 Una Stella Verde Michelin. A questi si aggiungono altri 44 ristoranti selezionati da Michelin.

In base ai criteri, una stella viene assegnata ai ristoranti che si distinguono per “una cucina di alta qualità che vale una sosta”, due per “una cucina eccellente che vale una deviazione” e tre per “una cucina eccezionale che vale un viaggio speciale”.

Il “Lowe” è al momento l’unico ristorante della città ad aver ricevuto la stella Green per la sua politica di sostenibilità.

Soddisfazioni italiane

dubai-ristoranti-guida-michelin
©Shutterstock

In questo scenario dedicato ai sapori in qualche modo si inserisce anche il nostro Paese. Questo perché su 11 ristoranti stellati tre sono italiani:  il “Torno Subito” (*) di Massimo Bottura, l’”Armani Ristorante” (*) di Giovanni M. Papi ed il “Il Ristorante” (**) di Niko Romito.

La selezione ha seguito la metodologia applicata dagli ispettori della Guida Michelin basata su cinque criteri universalmente applicati come la qualità degli ingredienti, la maestria in cucina, l’armonia dei sapori, la personalità dello chef attraverso la cucina e la coerenza nel tempo e nell’intero menu.

Dubai prossima destinazione gastronomica

dubai-guida-michelin-ristorante-donne-mussulmane
©Shutterstock

Il lancio della Guida Michelin Dubai permetterà alla moderna città degli Emirati arabi uniti di diventare anche una destinazione apprezzata sia da esperti buongustai che da appassionati della buona cucina che desiderano provare esperienze culinarie autentiche per tutti i gusti e per tutte le tasche.

“La giornata di oggi segna una pietra miliare storica per Dubai”, ha affermato Issam Kazim, Ceo di Dubai Tourism, Dubai Corporation for Tourism and Commerce Marketing che ha aggiunto che la selezione dei ristoranti rappresenta “una testimonianza dell’eccellenza gastronomica della città”.

Kazim ha anche voluto sottolineare l’importanza della selezione di 14 ristoranti Bib Gourmand “che corrispondono ad altrettanti gioielli nascosti di Dubai. Questo consentirà ai buongustai di gustare cibi deliziosi a un budget accessibile, è davvero un’offerta gastronomica che merita di essere conosciuta dal pubblico”.

“Questa prima selezione di ristoranti di Dubai segna un momento storico per la Guida Michelin e per il Medio Oriente”, ha spiegato Gwendal Poullennec, Direttore internazionale della Guida Michelin. “Ciò che rende lo scenario culinario di Dubai così caratteristico- ha proseguito- è il riflesso delle oltre 200 nazionalità che chiamano la città “casa”, creano un vero caleidoscopio gastronomico”.

Poullennec ha evidenziato che oggi Dubai si afferma come una destinazione gastronomica “stimolante e non abbiamo dubbi che i buongustai di tutto il mondo saranno sedotti dalla sua energia unica”.

Informazioni utili:

L’intera selezione della Guida Michelin Dubai è disponibile sul sito.

Testo di Gabriele Laganà|Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.