Romanticamente… a Milano

La Galleria Vittorio Emanuele si arreda di musica.All’Ottagono, nell’orario dell’aperitivo tra le 17.30 e le 19, riprendono i concerti le cui note riempiranno il rinnovato Salotto di Milano.
Suoneranno:

1, 5, 7, 12, 14, 19, 20, 21, 28 maggio: ANTONIETTA INCARDONA, laureata in Musicologia con i maestri Balzani e Masi, vanta una lunga esperienza con il Conservatorio di Milano, ama il repertorio romantico del ‘900 e suonerà Chopin, Mozart, Debussy, Bach e Schumann.

30 maggio: SONIA VETTORATO, esecutrice di brani classici e leggeri di qualità, colonne sonore, canzoni d’amore, brani dei grandi classici.

13, 27, 29 maggio: ROBERTO BARRALI, reduce da una tournè nei teatri francesi e prossimo protagonista di  Concerti e Opere in Europa,  suonerà  principalmente importanti pagine del pianismo virtuosistico Classico e Romantico, travolgenti e profondi brani di Franz Liszt, Notturni, Valzer e Polacche di Frederic Chopin.

15, 16 maggio: ALINA MULKIDZHANYAN, pianista russa, diplomata brillantemente ai Conservatori di Colonia (Wuppertal) e di Samara (Russia). Nel 2007 è stata premiata al  festival  musicale internazionale in Italia. Ha suonato come solista e in orchestra in Russia e Germania. Ama soprattutto Beethoven.

8, 9, 22, 23  maggio: ROSSANO TORRE ha iniziato a studiare pianoforte all’età di dieci anni, tra i vari maestri, si annovera il maestro Franco Pinna (già  Direttore del Conservatorio di Napoli), pianista accompagnatore e solista. Suonerà Improvviso in sol  Op. 90 n.3 di F. Schubert, Carnaval  di R. Schumann e altre opere di Chopin e Debussy.

2, 6 maggio: THOMAS SCARDONI, brillantemente diplomato al Conservatorio “G.Verdi” di Milano in Organo e Composizione Organistica. Ama suonare la musica classica, in particolare quella sinfonica e la musica sacra. Tra i suoi autori preferiti Mozart e le “3 B” Bach, Beethoven, Brahms.

 

Testo: Daniela Bozzani   Foto: JPBriozzo

Per info: Seven Stars Galleria – t. 02 89058297 www.townhousegalleria.it

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.