Giappone. Kagoshima e il tè verde


Kagoshima è una città del Giappone situata in prossimità del vulcano Sakurajima, sull’isola Kyushu, sconosciuta dal punto di vista turistico, nota solo per il singolare gemellaggio con Napoli e per la produzione di un pregiato tè verde.

La maggior parte delle persone identificano il Giappone con il sushi, la caotica e stravagante città di Tokyo, il monte Fuji e la famosa fioritura dei sakura, i ciliegi. A volte invece basta deviare solo un po’ dalle rotte tradizionali per scoprire luoghi affascinanti e insoliti. Kagoshima è uno di questi posti, dove le eruzioni vulcaniche sono all’ordine del giorno e il fragore delle scosse fa da sottofondo a quel territorio che viene paragonato alle isole  Hawaii.

Il vulcano si erge come un gigante emerso dalle acque su cui la vegetazione cresce a macchie, solo nei punti su cui la lava non scende da tempo. Yakushima è una delle isole periferiche di Kagoshima ed è inserita nel patrimonio mondiale dell’Unesco. Per raggiungerla ci vuole qualche ora di traghetto, ma lo spettacolo naturale vale il tragitto. Passeggiare tra i cedri giganti, fare immersioni in mezzo ai colorati pesci tropicali, camminare sulla montagna per vedere scimmie e cervi Yaku, ripagano ogni momento impiegato per raggiungere l’isola.

Affacciato sulla baia di Kinko si trova un sito archeologico risalente all’epoca Jomon, una delle più antiche testimonianze di insediamento umano nel Paese. Un museo permanente interattivo offre una panoramica di questa importante scoperta.

Ibusuki, invece, è famosa per la sabbia calda. Il magma qui è scorre così vicino alla superficie da riscaldare le spiagge della località. Per poche centinaia di yen è possibile farsi ricoprire dalla sabbia per rimanerci il tempo che si riesce a resistere. In primavera accorrono da tutto il Giappone per godere delle benefiche sabbiature.

Questo luogo dalla natura viva e rigogliosa è il secondo dipartimento di produzione di tè in Giappone. Vengono coltivate due varietà di Sencha molto pregiate e raccolte interamente a mano. C’è quello dalla stufatura lunga dolce, profumato e dalle belle foglie, e c’è quello proveniente dalla Sakimidori, pianta giovane e rara. Tè rinfrescante, un po’ astringente con profumo di limone.

Il tè verde ha eccellenti qualità benefiche, oltre ad essere piacevole al gusto e adatto ad ogni momento della giornata. Può essere gustato come bevanda, ma anche impiegato in gustose ricette. Qualche idea? Un risotto al sencha e salmone, un soffice plum cake o spaghetti di riso saltati con verdure e tè.

Come arrivare: una nuova linea di treno veloce ha aperto nel 2011, collegando Kagoshima City Chuo Station alla stazione Hakata di Fukuoka. Da lì, si può arrivare a Kyoto, Osaka, Tokyo in poche ore.

Testo di Federica Giuliani | Foto web

Caro lettore,

Latitudes è una testata indipendente, gratis e accessibile a tutti. Ogni giorno produciamo articoli e foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro.

Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto. E con lo stesso coraggio che ormai da 10 anni ci rende orgogliosi di quello facciamo. Grazie.